Giornata regionale di lotta alla droga: approvata proposta di legge della Lega

231
La Guardia di Finanza di Terni sequestra 4 chili di hascisc

Mancini: “Tutta la droga è pericolosa”

La Terza commissione consiliare ha approvato, con i soli voti della maggioranza (Lega e FdI), la proposta di legge per istituire una Giornata regionale di lotta alla droga, promossa dal consigliere della Lega Valerio Mancini e firmata da altri colleghi di partito (Pastorelli, Fioroni, Nicchi, Carissimi e Rondini). I consiglieri del Partito democratico non hanno partecipato al voto. Andrea Fora (Patto civico) si è astenuto. L’atto passa ora al vaglio dell’Aula. Relatore di maggioranza sarà il primo firmatario della legge Valerio Mancini, per la minoranza relatore sarà Andrea Fora.

Con questa proposta di legge si istituisce la giornata regionale per la lotta alla droga, da celebrare annualmente in una data da definire, ogni anno, in corrispondenza dell’anno scolastico, con deliberazione della Giunta regionale, sentita la competente Commissione consiliare, quale giornata di informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica per contrastare il traffico e il consumo delle sostanze illecite, stupefacenti e psicoattive, nell’ambito della quale porre particolare attenzione ai rischi per i giovani conseguenti all’assunzione di tutte le droghe, anche quelle definite impropriamente leggere.

Inserito anche l’emendamento proposto originariamente dal consigliere Thomas De Luca (M5S) circa l’effettuazione su base volontaria di test antidroga per presidenti, assessori e consiglieri non solo della Regione ma anche di Province e Comuni, tramite la collaborazione degli enti del servizio sanitario regionale per l’esecuzione e il conseguente trattamento dei dati personali. Tali test saranno dunque facoltativi e le spese a carico dei soggetti medesimi. La dotazione finanziaria per le spese di funzionamento della legge è di 10mila euro annui.

Nell’atto è scritto che “la Giunta regionale promuove iniziative volte alla prevenzione del consumo di sostanze stupefacenti e psicoattive e alla sensibilizzazione delle forme di contrasto allo spaccio e al traffico illecito, nonché alla diffusione della cultura della legalità e alla consapevolezza dei danni e dei rischi, attraverso campagne di informazione, convegni, studi e dibattiti. La Giunta si avvale degli enti del servizio sanitario regionale; collabora con gli enti locali e con le associazioni del terzo settore; promuove iniziative con l’Ufficio scolastico regionale per l’Umbria al fine di raggiungere le fasce di età più giovani; in prossimità della data stabilita, promuove attività di informazione sui principali strumenti di social media anche mediante una specifica soluzione informativa dedicata alle famiglie; coinvolge i Servizi per le tossicodipendenze (SERT) e le comunità terapeutiche anche al fine di far conoscere alla cittadinanza le possibilità terapeutico-riabilitative presenti sul territorio regionale. La Giunta regionale, con propria deliberazione, definisce le iniziative da promuovere, le modalità di intervento e i soggetti da coinvolgere”.

“Combattere la droga è una delle priorità della Lega e sono orgoglioso che la mia proposta di legge per l’istituzione di una giornata regionale per la lotta alla droga, sottoscritta dai colleghi Stefano Pastorelli, Paola Fioroni, Daniele Carissimi, Daniele Nicchi ed Eugenio Rondini, sia stata approvata dalla Terza Commissione”.

Lo afferma il consigliere regionale della Lega, Valerio Mancini, spiegando di

“tenere in modo particolare a questa proposta di legge, che è stata presentata dal Centrodestra umbro oltre dieci anni fa, ma che non aveva mai avuto seguito. Si tratta – chiarisce Mancini – di una giornata di informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica per contrastare il traffico e il consumo delle sostanze illecite, stupefacenti e psicoattive, nell’ambito della quale sarà opportuno porre particolare attenzione ai rischi per i giovani conseguenti all’assunzione di tutte le droghe, anche quelle definite impropriamente leggere. La Regione – prosegue Valerio Mancini – sarà promotrice di iniziative a vari livelli che vedranno anche il coinvolgimento dell’Ufficio Scolastico Regionale: gli studenti devono ricevere una corretta informazione e a loro vanno illustrati tutti i pericoli derivanti dall’assunzione di ogni tipo di droga. Ringrazio i miei colleghi per aver sostenuto con convinzione questa mia proposta e grazie anche alla presidente della Terza Commissione, Eleonora Pace, per aver dedicato diverse sedute alla trattazione e all’approfondimento di questo atto. Queste sono le battaglie che la Lega porta avanti da anni e per le quali i cittadini continuano a sostenerci con convinzione. Per la Lega – conclude – la tutela dei nostri ragazzi e delle loro famiglie è e sarà sempre prioritaria”.