Giornata della Memoria: iniziative in tutta la regione

96
 

Giornata della Memoria: iniziative in tutta la regione. Molte iniziative in streaming per mantenere vivo il ricordo

Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche dell’Armata Rossa arrivarono ad Auschwitz svelando al mondo l’orrore del campo di concentramento, uno dei luoghi del genocidio nazista e liberando i pochi superstiti dell’Olocausto. Una data, quella del 27 gennaio, celebrata in tutto il mondo con il Giorno della Memoria, dedicato alla commemorazione delle vittime dell’Olocausto, attraverso iniziative in particolare rivolte ai giovani: per non dimenticare pagine di storia disumane e ricordare il significato di quanto accaduto, non solo per gli ebrei, ma per tutta l’umanità.

L’Università degli Studi di Perugia, impegnata da sempre nel trasmettere alle nuove generazioni i valori fondamentali del dialogo, della tolleranza, della lotta contro ogni forma di violenza e ingiustizia, anche quest’anno porta il suo contributo con il webinar aperto al pubblico “Dalla negazione dei diritti alla persecuzione. Percorsi della memoria”, che si svolgerà mercoledì 27 gennaio 2021, dalle ore 10, sulla piattaforma Microsoft Teams.

L’incontro verrà introdotto dal Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Prof. Maurizio Oliviero.

Seguiranno gli interventi del Professor Luca La Rovere (Dipartimento di Lettere – Lingue, letterature e civiltà antiche e moderne) sul tema “La società italiana di fronte alle leggi razziali”, del Professor Ferdinando Treggiari (Dipartimento di Giurisprudenza) dedicato a “Le leggi razziali e l’Università di Perugia”), quindi della Professoressa Emanuela Costantini (Dipartimento di Lettere – Lingue, letterature e civiltà antiche e moderne) intitolato “La Shoah nell’Europa dell’Est”.

Concluderà l’evento il Professor Mario Tosti (Dipartimento di Lettere – Lingue, letterature e civiltà antiche e moderne) con un intervento sul tema de “La Shoah dei bambini”.

Il webinar è aperto al pubblico e accessibile al link

https://teams.microsoft.com/dl/launcher/launcher.html?url=%2F_%23%2Fl%2Fmeetup-join%2F19%3Ameeting_ZjA3MGU4OWMtYzU1OC00M2ZiLThmYTYtODc5OTgwZDRiYTM4%40thread.v2%2F0%3Fcontext%3D%257b%2522Tid%2522%253a%2522067e7d20-e70f-42c6-ae10-8b07e8c4a003%2522%252c%2522Oid%2522%253a%25223df00e8b-8c8c-4bee-93d6-0d343e79de98%2522%257d%26anon%3Dtrue&type=meetup-join&deeplinkId=810eb5bd-9118-49ef-83b5-e2329a1edf38&directDl=true&msLaunch=true&enableMobilePage=true&suppressPrompt=true

A Marsciano, sarà online, in diretta streaming sulla web tv Vivere Marsciano Live, l’incontro che il Comune ha organizzato con l’Istituto Omnicomprensivo Salvatorelli-Moneta in occasione del Giorno della Memoria, mercoledì 27 gennaio, data in cui si celebra la liberazione ad opera delle truppe sovietiche, avvenuta in questo giorno del gennaio 1945, del campo di sterminio di Auschwitz, simbolo delle atrocità commesse nei lager durante la Seconda guerra mondiale.

All’iniziativa parteciperanno, a partire dalle 09.30, sia gli studenti della scuola media che quelli degli Istituti superiori. Vi prenderanno parte il sindaco di Marsciano Francesca Mele, il vicesindaco Andrea Pilati e il ricercatore dell’Istituto per la Storia dell’Umbria contemporanea (Isuc), Tommaso Rossi, con il quale si approfondiranno i fatti storici con cui si è realizzata la persecuzione degli ebrei in Umbria dal 1939 al 1944. La comprensione, anche a livello di storia locale, di tutti gli avvenimenti che contribuirono e portarono alla tragedia della Shoah, e la loro condivisione in una memoria collettiva, rappresenta un passaggio essenziale per mantenere solide le fondamenta di democrazia, libertà e solidarietà delle nostre istituzioni. Nel corso della mattina di mercoledì 27 gennaio, in memoria delle vittime della Shoah, sarà osservato anche un minuto di silenzio, nello spazio antistante il Municipio, da parte delle autorità civili, delle Forze dell’ordine e dei rappresentanti dell’Associazione nazionale partigiani italiani di Marsciano.

Il Comune di San Giustino, invece, il Comune di San Giustino ha pensato di organizzare iniziative, in particolare rivolte al mondo della scuola, ma non solo, per riflettere e ricordare le vittime dell’Olocausto.

Alle scuole del territorio saranno inviate delle schede con indicazioni bibliografiche su quanto di meglio la narrativa per ragazzi ha prodotto in questi ultimi anni per cercare di spiegare queste complesse tematiche con storie e lessico adatti ai lettori più giovani. Molto di questo materiale sarà pubblicato sulla pagina facebook della Biblioteca comunale perché sia di facile accesso a tutti.

“Il Giorno della Memoria – commenta l’assessore con delega alla cultura e alla scuola, Milena Crispoltoni – è una data molto importante e costituisce una preziosa ‘occasione’ di riflessione personale e collettiva. In un momento così difficile come l’attuale, forse ancora di più siamo portati ad interrogarci sui valori della vita ed il senso delle cose e della storia. Pur non potendo organizzare attività che comportino la presenza fisica con i nostri concittadini ed in particolare con i nostri giovani, oltre al manifesto istituzionale affisso negli appositi luoghi del nostro territorio, abbiamo comunque voluto creare uno ‘spazio’ di condivisione. Invieremo alle Scuole il nostro saluto, partecipe delle loro difficoltà e comunque l’invito alla speranza e alla positività: così come è stato combattuto e vinto ‘il male assoluto del XX secolo’, sapremo affrontare e sconfiggere l’attuale, sebbene così diverso, con spirito di vicinanza e di collaborazione. Il nostro Ufficio Cultura, in sinergia con la Biblioteca comunale, ha predisposto del materiale sul tema della Shoah mettendo in rilievo la figura e il ruolo dei Giusti, e comunque di tutti coloro che non si sono piegati all’indifferenza e alla facile convenienza ma hanno rischiato la vita per seguire la propria coscienza con dignità al fine di salvare i deboli e i perseguitati. Queste persone (intellettuali, scrittori, grandi sportivi ma anche persone sconosciute, dalla vita semplice e comune) sono tuttora esempi di luce e di speranza per tutti, in particolare per i nostri giovani, che insieme ai loro insegnanti, sapranno coglierne la preziosa eredità umana e civile”.

Sempre in occasione del Giorno della Memoria, la cittadinanza è invitata ad intervenire ad una iniziativa online proposta dal Comune di Sansepolcro, in collaborazione con Laboratori Permanenti, Cinema Teatro Astra, Compagnia Medem, con il patrocinio del Comune di San Giustino e Comune di Città di Castello, con la partecipazione di ANPI, CasermArcheologica, Associazione Il Timone.

“Questo incontro, che avrà luogo il 27 gennaio, alle 18.30, su piattaforma Zoom, – spiega Crispoltoni – intende riunire tutti coloro che attraverso un racconto o una lettura desiderano ricordare ciò a cui si iniziò a porre fine in quel giorno del 1945”.

Chi desidera partecipare può prenotarsi via mail scrivendo ai seguenti indirizzi:  info@astrazioni.net o stampa.laboratoripermanenti@gmail.com.

Di seguito il link per accedere all’incontro su Zoom:

https://us02web.zoom.us/j/87993675042?pwd=SmtDU1Q1QVFYTXF6UTFYMk44RlowQT09

Meeting ID: 879 9367 5042

Passcode: labperm

La Biblioteca intercomunale Ulisse di Tavernelle sceglie gli strumenti della voce e delle immagini per “non dimenticare”.

È un lavoro realizzato a più mani il video “Memoria ad alta voce”, ideato da Sabrina Caciotto (Ufficio cultura Panicale) e sviluppato e realizzato con Biblioteca Ulisse/Sistema Museo (Cinzia Biani, Melania Bittarello e Stefano Grilli). Lavoro che mercoledì 27 gennaio verrà pubblicato sulla pagina Facebook della stessa biblioteca. Una rassegna di brevi testimonianze, tratte da testi di autrici e autori diversi, destinate ad un pubblico di ragazzi e di adulti.

Accanto alle voci di chi si è prestato a interpretare i brani, a rendere più suggestivo il filmato sono le quattro vignette attinte dal repertorio del disegnatore Mauro Biani e i disegni realizzati dagli alunni dell’Istituto comprensivo, nell’ambito di un precedente progetto legato alla Giornata della memoria presso il Museo del Tulle di Panicale, sotto la supervisione della docente Maria Grazia Orlandi.

“Memoria ad alta voce” è a cura della Biblioteca intercomunale e degli assessorati alla cultura dei Comuni di Panicale e Piegaro guidati da Anna Buso e Rosita Morcellini.

Le letture sono tratte da “Diario di Guerra” di Giovanni Munaretto, “Anche ad Auschwitz c’era l’amicizia” di Piero Terracina, “Diario di Anna Frank”, “Enciclopedia delle donne” di Michela Lugli, “Diario 1941-43” di Etty Hillesum e “Bambino deportato al campo di Terezin”.

Le voci sono di Francesca Venturi, Giuseppe Moscati, Sabrina Caciotto e Cinzia Biani e dei giovani Lucrezia e Lucio. Il montaggio del video è a cura di Melania Bittarello (Sistema Museo).