Fermato l'”Arsenio Lupin” di Monteluce

609

E’ stato definito l'”Arsenio Lupin” di Monteluce un albanese di 31 anni sottoposto a fermo dai carabinieri di Perugia per numerosi furti compiuti negli appartamenti affittati agli studenti universitari nei quali venivano sottratti borse, cellulari, banconote e portafogli. Lo straniero è stato bloccato dai militari della stazione Fortebraccio. Dalle indagini è emerso che era stato già arrestato e rimpatriato per quattro volte ma per altrettante era rientrato clandestinamente passando dal Nord Italia per riapprodare a Perugia. I carabinieri lo hanno fermato in esecuzione di un decreto del pubblico ministero dopo averlo pedinato. Gli investigatori hanno riferito che in due occasioni, alla fine di ottobre e a metà novembre, era stato riconosciuto dalle ragazze che si erano svegliate mentre lui si aggirava tra le camere. Nel 2015, inoltre, fu fermato dagli stessi carabinieri mentre di notte si aggirava vestito di nero per il centro storico con alcuni strumenti da scasso nascosti sotto ai vestiti.