Elezioni amministrative a Spoleto: si parla di famiglie e demografia

59
 

La candidata Consigliere Santegidi Farida (Popolo della Famiglia): “Invertiamo la rotta anche sulla denatalità”

“Secondo le statistiche attuali, purtroppo in costante declino, solo nel 2020 a Spoleto sono nati solo 198 bambini, contro 503 decessi, un saldo negativo di 305 unità, il secondo dato peggiore di un ventennio sempre in negativo. Per affrontare qualsiasi progetto di sviluppo economico e sociale ci vogliono i figli e senza questi ogni cultura è destinata al tramonto. Nel programma elettorale del Popolo della Famiglia abbiamo inserito proposte perché, anche a livello comunale, si cerchi di invertire la rotta maligna intrapresa con la denatalità”.

Questo quanto ha dichiarato Farida Santegidi, candidata Consigliere nella lista del Popolo della Famiglia per Spoleto a sostegno di Rosario Murro.

“Ogni madre con un bambino che nasce e vive a Spoleto dovrà avere un contributo per i primi anni di vita, un incentivo da valutare anche all’interno di un contesto più ampio come la legge sulla famiglia attualmente in discussione in Regione, perché la premura verso la maternità è indispensabile per risolvere questa problematica. Quel “progetto Gemma” del Movimento per la Vita, che in Italia ha fatto nascere oltre 1000 bambini all’anno con un piccolo aiuto economico alle madri, è la conferma di come le iniziative verso la maternità producono sempre effetti positivi. È inoltre strategico che anche a Spoleto venga istituito un Assessorato specifico e dedicato alle politiche familiari, monitorando in continuo priorità e bisogni ed elaborare proposte operative come, ad esempio, la riduzione della Tari dopo il terzo figlio, un’azione che prende in considerazione quel criterio del quoziente familiare come strumento di politica fiscale che, soprattutto in Italia, non è mai correttamente applicato”.