E78: proposta unitaria dei comuni di Città di Castello, San Giustino ed Umbertide per il tracciato umbro

66

Melasecche: “Accordo storico con il coordinamento regionale”

   

I comuni di San Giustino, Città di Castello Citerna hanno raggiunto un accordo sul tracciato che dovrà percorrere la E78 nel territorio umbro che, grazie al coordinamento ed alla collaborazione della Regione Umbria, sarà ora trasmesso all’Anas per condividerlo con i progettisti delle opere da realizzare. La notizia è stata diffusa dall’assessore regionale alle infrastrutture e viabilità Enrico Melasecche, al termine dell’incontro e del confronto che si è svolto nella sede regionale di Piazza Partigiani.

“Già nei giorni scorsi – ha affermato Melasecche – avevamo posto le basi per questo accordo, che possiamo definire ‘storico’, attraverso gli incontri che il sottoscritto ed il Commissario straordinario per i lavori di completamento della E78, Massimo Simonini, insieme ai tecnici interessati, abbiamo tenuto in ognuno dei tre municipi.  Le problematicità rilevate dai rappresentanti dei territori nel corso delle tre visite sono state meglio definite e trasmesse all’ANAS con il supporto ed il coordinamento della Regione. Rilevo con grande piacere – ha proseguito l’assessore Melasecche – che non solo i tre comuni si sono presentati con una proposta unitaria ma, anche grazie all’impegno regionale, sono stati presi in positiva considerazione dai rappresentanti dell’ANAS presenti. Il tutto deve ora essere approfondito ma ci sono le migliori condizioni perchè i due lotti ancora da realizzare in territorio umbro, oltre al ripristino della vecchia galleria della Guinza, possano partire sotto i migliori auspici. In questo modo – ha sottolineato Melasecche – non solo i progettisti ANAS potranno lavorare con maggiore chiarezza e speditezza ma sono state create le condizioni per evitare che nella futura conferenza di servizi qualcuno dei soggetti interessati possa obiettare criticità e ritardare il finanziamento delle opere e la loro successiva cantierizzazione. Gli stessi sindaci ed assessori presenti, che voglio ringraziare insieme ai tecnici per lo spirito di collaborazione che hanno dimostrato in questa prima fase, hanno dichiarato con piacere che si tratta di una svolta storica che fa ben sperare per i passi successivi da compiere”.