È Luigi Ciuffa il nuovo direttore del Conservatorio “Francesco Morlacchi”

505
 

È Luigi Ciuffa il nuovo direttore del Conservatorio “Francesco Morlacchi”. Il benvenuto dell’Amministrazione comunale con la visita dell’assessore alla cultura Leonardo Varasano

È Luigi Ciuffa il nuovo direttore del Conservatorio di Musica “Francesco Morlacchi”. A dargli il saluto di benvenuto è stato l’assessore comunale alla cultura, Leonardo Varasano, con una visita istituzionale alla sede in piazza Annibale Mariotti. L’assessore ha avuto così occasione di conoscere meglio la struttura, soffermandosi, in particolar modo nell’auditorium e nell’aula che ospita alcuni strumenti storici (cembali, clavicembali, pianoforti). Nelle disponibilità del Conservatorio vi è anche un contrabbasso del ’700.

Un’intesa, quella che si è subito instaurata tra Varasano e Ciuffa, nel confermare l’unione di intenti: l’intenzione di intensificare e rafforzare la collaborazione tra le due istituzioni, dando seguito allo stretto rapporto che da sempre lega il Conservatorio al Comune.

“Vivo ormai a Perugia da circa 10 anni – ha spiegato il direttore – ed in questo periodo mi sono reso conto che il nostro Conservatorio ha a disposizione un corpo docente di grande qualità e tanti studenti che, per le loro abilità, vincono concorsi e partecipano a grandi eventi. Questa, dunque, è una realtà importante e consolidata, nonché un polo di attrazione di spessore per studenti provenienti da tutto il mondo, con particolare attenzione per la Cina”.

Nell’esprimere l’apprezzamento per il Conservatorio da parte dell’Amministrazione e dell’intera città, Varasano ha affermato che

“Quando ricordiamo le specificità di Perugia, non possiamo che onorare il Conservatorio, perché rappresenta una delle assolute eccellenze della città; per questo è nostra intenzione di contribuire a valorizzarlo in ogni modo possibile”.

L’assessore ha anche posto l’accento sull’importanza della sinergia tra istituzioni culturali ed enti locali, nonché tra le stesse istituzioni culturali, legittimamente in sana competizione tra loro, ma chiamate a cooperare fra loro per favorire la crescita di Perugia.

Il direttore Ciuffa ha poi parlato delle iniziative legate alla didattica, evidenziando che, dal suo insediamento, “sono stati attivati nuovi percorsi formativi è rinnovato il corpo docente così da poter garantire un’offerta didattica fresca e varia. “La volontà del Conservatorio – ha poi concluso – è di dare impulso all’innovazione, ma tenendo ferme le ottime progettualità avviate nel passato”.

Nella circostanza l’assessore ha potuto anche assistere alla presentazione, a cura del professor Angelo Benedetti, di un innovativo progetto nell’ambito della scuola di musica elettronica, ormai prossima a festeggiare i 40 anni di attività, confermandosi una delle più antiche in Italia.

Il progetto, denominato “mappa sonora” o “sound mapping” è consistito nella registrazione di suoni nell’ambito del centro storico di Perugia nel corso delle principali manifestazioni, come ad esempio Umbria Jazz o Eurochocolate. Il risultato finale verrà pubblicato on-line e, ove possibile, reso disponibile su totem informativi trattandosi di uno straordinario strumento di divulgazione e di pubblicità per far conoscere ciò che avviene a Perugia in certi periodi dell’anno.

Prossimi appuntamenti del Conservatorio sono: sabato 14 dicembre il concerto di Natale alle 21 nella Basilica di San Pietro; il 25 gennaio è prevista invece l’inaugurazione dell’anno accademico.