Dal 5 al 7 agosto Gubbio torna protagonista con il programma “Doc Fest”

635

E’ tutto pronto per  gli appuntamenti di ‘GUBBIO DOC FEST’  – Direzioni Ostinate e Contrarie,  in programma da  venerdì 5 a domenica 7 agosto,  diventato in pochi anni punto di riferimento degli eventi estivi a livello nazionale.  Promosso dalla  associazione ‘Insieme per Riccardo’ con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Gubbio,   e il contributo di numerosi sponsor, è arrivato alla terza edizione, con un calendario ricco di appuntamenti da ‘festival’ in piena regola. La macchina organizzativa è al lavoro da tempo per organizzare  al meglio il   ‘Gubbio DOC Fest’, nato  in  memoria di Riccardo Monacelli, giovane eugubino scomparso a vent’anni, nel 2011. Da subito gli amici e la famiglia decidono di onorarne il ricordo e la grande passione per la musica con un concerto annuale, il ‘Ricky’s Friends for Gubbio’, che ha visto susseguirsi sul palco della piazza principale della città artisti provenienti principalmente dal territorio circostante.  Dopo le prime edizioni, l’associazione ‘Insieme’ e la famiglia Monacelli  decidono di creare un evento culturalmente significativo per la città, assicurando una posizione di spicco nel panorama turistico regionale e nazionale.  Nasce dunque, nel 2014, il Gubbio DOC Fest, la cui direzione artistica è affidata ad Alessandro Scalamonti e che ha portato in città  grandi nomi del panorama artistico nazionale, promuovendo musica, spettacoli, incontri e presentazioni letterarie, dibattiti, degustazioni culinarie.  «Quest’anno il festival è dedicato allo scambio generazionale di esperienze artistiche e umane  –  dichiara  il direttore artistico Alessandro Scalamonti  – per alcuni si tratta di storia da ricordare,  per altri è la base di un nuovo futuro da costruire. Gli insegnamenti e l’arte senza tempo di Caravaggio, con regole formali ancora valide dopo secoli, raccontate dal critico Sgarbi e la poetica di De Gregori, acuto e geniale interprete dei sentimenti e dei costumi del nostro Paese, alle prese con la sua storia e la sua ispirazione massima: Bob Dylan ».  « Il  ‘Gubbio DOC Fest’  rappresenta una forma di dialogo con la città e con il contesto sociale –   sostiene Francesco Minelli  presidente dell’associazione ‘Insieme’ –  e rappresenta una importante occasione per favorire l’aggregazione giovanile, facendo dei giovani i protagonisti, dando un forte impulso all’organizzazione di eventi di natura culturale che possano contribuire alla riqualificazione della città».    L’edizione 2016 del festival  si apre venerdì 5 agosto,  in  Piazza Grande, ore 21.30 con  ‘CARAVAGGIO’, di e con Vittorio Sgarbi: il critico d’arte è la voce narrante di un viaggio attraverso la vita e la pittura rivoluzionaria di Michelangelo Merisi – meglio noto come Caravaggio – accompagnato dalla musica di Valentino Corvino e dalle immagini delle opere più rappresentative del pittore, a cura del visual artist Tommaso Arosio.  “ La grandezza del pittore cinquecentesco è stata compresa appieno solo nel Novecento, in un’epoca improntata ai valori della realtà, del popolo, della lotta di classe. Ogni secolo sceglie i propri artisti – sostiene Sgarbi – e questo garantisce un’attualizzazione, un’interpretazione di artisti che non sono più del Quattrocento, del Cinquecento e del Seicento ma appartengono al tempo che li capisce, che li interpreta, che li sente contemporanei. Tra questi, nessuno è più vicino a noi, alle nostre paure, ai nostri stupori, alle nostre emozioni, di quanto non sia Caravaggio”. Cura la regia Angelo Generali (in collaborazione con la Versiliana Festival).  Prezzo del biglietto  € 16,50 (prevendite su circuito Ticket Italia).  Il giorno dopo,  sabato 6 agosto sempre in  Piazza Grande, alle ore 21.30,  grande serata con FRANCESCO DE GREGORI, per la tappa eugubina di ‘AMORE E FURTO’  TOUR 2016. Dopo il sold out registrato nei club e nei teatri italiani, il cantautore incontrerà il pubblico negli spazi estivi, proponendo un mix tra i suoi successi e alcuni brani dell’ultimo album, ‘De Gregori canta BOB DYLAN – Amore e furto’, nel quale traduce e interpreta – “con amore e rispetto” secondo la sua stessa definizione – undici canzoni di Bob Dylan. I brani: Un angioletto come te (Sweetheart like you); Servire qualcuno (Gotta serve somebody); Non dirle che non è così (If you see her, say hello); Via della povertà (Desolation row); Come il giorno (I shall be released); Mondo politico (Political world); Non è buio ancora (Not dark yet); Acido seminterrato (Subterranean homesick blues); Una serie di sogni (Series of dreams); Tweedle Dum&Tweedle Dee (Tweedle Dee&Tweedle Dum); Dignità (Dignity). Sul palco, De Gregori sarà accompagnato dalla sua band: Guido Guglielminetti (basso e contrabbasso); Paolo Giovenchi (chitarre); Lucio Bardi (chitarre); Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino); Alessandro Arianti (hammond e piano); Stefano Parenti (batteria); Elena Cirillo (violino e cori); Giorgio Tebaldi (trombone); Giancarlo Romani (tromba) e Stefano Ribeca (sax).  Biglietto  € 29,90 (prevendite su circuito TicketOne e Ticket Italia).  Due gli appuntamenti dell’ultima giornata:   domenica  7 agosto, Sala Trecentesca del Comune in piazza Grande, alle ore 17.30,  l’imprenditore ed enologo di fama internazionale RICCARDO COTARELLA  presenta “Un grande vino internazionale nel Lazio: verticale storica di Montiano nel suo 20 anniversario” e, la sera, negli Arconi di Palazzo dei Consoli,  è di scena lo spettacolo della gastronomia, con lo chef ANDY LUOTTO in “A tavola con Andy Luotto”.   Sarà possibile gustare i piatti che l’attore e conduttore, preparerà in veste di chef in collaborazione con l’Università dei Muratori.  Per entrambe le iniziative, posti limitati e prenotazione obbligatoria presso lo IAT Gubbio, tel.  075.9220693, ingresso cumulativo   € 35,00 .   Centrale anche la proposta di eventi letterari.  Venerdì  5 agosto alle ore 17,30 alla  Taverna dei Capitani – Arconi del Palazzo dei Consoli, incontro   con ALÌ EHSANI  autore del romanzo ‘Stanotte guardiamo le stelle’,  Feltrinelli. Ingresso gratuito.  L’organizzazione informa  che per i bambini fino a 6 anni di età, l’ingesso agli spettacoli di venerdì 5 e sabato 6 è gratuito.

Per ulteriori informazioni  www.gubbiodocfest.com