Corri per Leo 2022: sport e solidarietà in festa al percorso verde

358
 

Successo per la terza edizione della manifestazione podistica in memoria di Leonardo Cenci, organizzata dalla Fondazione Avanti Tutta in collaborazione con l’Atletica Avis Perugia. Circa 200 gli atleti partecipanti alla corsa competitiva. Vittorie per Malfagia (maschile) e Tamburi (femminile). Presente una delegazione di podisti dell’Università di Perugia

 

Una mattinata all’insegna dello sport e della solidarietà: che successo la Corri per Leo 2022. La terza edizione della manifestazione podistica organizzata dalla Fondazione Avanti Tutta in collaborazione con l’Atletica Avis Perugia si è tenuta domenica 4 settembre presso il percorso verde ‘Leonardo Cenci’. Un evento nato per ricordare la straordinaria figura del compianto fondatore e presidente di Avanti Tutta, Leonardo Cenci, che ha richiamato circa 200 atleti per la corsa competitiva e un folto gruppo di cittadini per la passeggiata all’interno del parco perugino, nel segno di un’attività motoria a portata di tutti.

“Possiamo archiviare questa edizione della Corri per Leo – dichiara Federico Cenci, Presidente della Fondazione Avanti Tutta – con grande soddisfazione e orgoglio. Si è percepita chiaramente una sincera partecipazione da parte di tutte le componenti che hanno inciso nella fase organizzativa e realizzativa dell’evento e una spontanea partecipazione da parte dei podisti e della gente comune. Il modo migliore per ricordare Leonardo, la sua voglia di sport e di diffondere corretti e sani stili di vita. Il modo migliore anche per aprire il mese di settembre, che vedrà Avanti Tutta ancora protagonista con gli Avanti Tutta Days”.

La Corri per Leo nell’edizione 2022 ha potuto contare sul supporto e la partecipazione dell’Università degli Studi di Perugia, che attraverso il progetto Sharper ha portato a Pian di Massiano una squadra di podisti, ben 20, che hanno preso parte alla gara competitiva e un nutrito gruppo di docenti, ricercatori, studenti, dipendenti e familiari che hanno arricchito il gruppo della camminata non competitiva. Tutti rigorosamente muniti di una t-shirt verde simbolo di Sharper e di un legame forte con Avanti Tutta, che proseguirà anche con gli Avanti Tutta Days e a fine settembre con la Notte dei Ricercatori ai Giardini del Frontone.

La Corri per Leo è stata la prima tappa della ‘corsa gialla’, evento che la Fondazione ha ideato con lo Csen nazionale e regionale per diffondere il messaggio solidaristico di Avanti Tutta in giro per l’Italia attraverso una maglietta gialla, simbolo e colore che ricorda Leonardo Cenci. Oltre ai vertici provinciali e regionali dello Csen, ha fatto registrare la sua presenza a Pian di Massiano anche Salvatore Nicosia, già maratoneta plurimedagliato, oggi responsabile Csen a livello nazionale. Prossime tappe della ‘corsa gialla’ a Alagna Valsesia (18 settembre) e Passo Corere (9 ottobre).

A supporto della Corri per Leo la ASD Grifonissima, con il Presidente Gianluca Pisello in testa alla passeggiata non competitiva e desideroso di confermare il binomio vincente con Avanti Tutta in chiave Grifonissima 2023 e per celebrare la giornata di sport in ricordo di Leonardo Cenci, che per organizzazione e svolgimento ha ricordato il più famoso evento perugino di inizio primavera.

I RISULTATI DELLA CORSA – La Corri per Leo 2022 ha fatto registrare la presenza di ben 26 società del territorio umbro affiliate alla Fidal, con circa 200 atleti iscritti. Ad aggiudicarsi la vittoria assoluta è stato Alessio Malfagia della Podistica Lino Spagnoli (tempo 00:33:13 sul percorso di circa 10 chilometri) seguito da Nicola Pirilli della Tx Fitness. Terzo Davide Bulacani dell’Atletica Avis Magione. Prima nella categoria femminile, quinta assoluta, Silvia Tamburi dell’Atletica Avis Perugia (tempo 00:36:20). Il podio femminile è stato completato da Flavia Bigarini della Podistica Lino Spagnoli (seconda) e da Marzia Keller (terza) dell’Amatori Podistica Terni. Le premiazioni, alle quali hanno partecipato l’Assessore comunale Luca Merli, Federico Cenci e Salvatore Nicosia, hanno visto salire sul podio anche altri atleti sulla base dei tempi e degli arrivi stabiliti nelle categorie di appartenenza, suddivise per fasce di età. Riconoscimenti anche per le società. Premiate, nell’ordine, Grifo Ranners Perugia, Podistica Lino Spagnoli e Atletica il Colle per il numero di partecipanti, anche se il primato spetta all’Atletica Avis Perugia con 37, che non è rientrata in classifica in quanto organizzatrice dell’evento.

SOLIDARIETA’ e SPONSOR – Oltre al sostegno per le iniziative e i progetti della Fondazione Avanti Tutta, la Corri per Leo è stata l’occasione per sensibilizzare i partecipanti e la cittadinanza sull’importanza della donazione di sangue, attraverso l’Atletica Avis Perugia. Per l’occasione si è ribadita anche la centralità delle problematiche oncologiche con la presenza di diverse associazioni che con Avanti Tutta compongono la rete, Insieme Umbria contro il Cancro.

I premi della Corri per Leo sono stati gentilmente offerti dalle aziende Forno Pioppi, Gruppo Grifo Agroalimentare e Plani Arche. A supporto dell’evento anche le aziende: Issima, Sintesi e Icron. Un sentito ringraziamento ai rappresentanti della Fidal Umbria, che insieme ad Icron, hanno garantito il corretto svolgimento della corsa competitiva. Un grazie anche a Luca Benedetti di Grutti per la gustosa porchetta offerta, abilmente preparata dai volontari del Vespa Club Perugia, che ha allietato la parte conclusiva della manifestazione sportiva. Il tutto con un piacevole sottofondo musicale, mixato per l’occasione da DJ Giopa.