Centri estivi: dal 15 giugno aperti anche a Perugia

304
Foto: Corriere dell'Umbria

Centri estivi: dal 15 giugno aperti anche a Perugia. Il comunicato stampa del Vicesindaco Gianluca Tuteri

 

Di seguito, riportiamo il counicato stampa del Vicesindaco del Comune di Perugia, Gianluca Tuteri.

Con l’ordinanza n. 30 del 5 giugno la Presidente della Giunta Regionale ha autorizzato, a decorrere dal 15 giugno, la realizzazione dei centri estivi per bambini di età superiore ai 3 anni ed adolescenti, nel rigoroso rispetto delle prescrizioni contenute nelle Linee guida allegate al Dpcm del 17 maggio 2020.

L’avvio dell’attività è subordinato alla presentazione da parte dei gestori della certificazione di inizio attività corredata dalla scheda del progetto e dalle dichiarazioni sostitutive attestanti la piena corrispondenza del progetto alle misure di sicurezza contenute nelle suddette Linee guida. Il legale rappresentante dell’impresa/ente gestore inoltre è tenuto a sottoscrivere con i genitori degli utenti del servizio patti di responsabilità condivisa.

Il centro estivo potrà essere iniziato dal momento della presentazione della certificazione. In caso di accertata insussistenza dei requisiti e dei presupposti o di mancata conformazione alle misure di sicurezza, accertata nel corso dei controlli a cura del Comune o della ASL, l’attività potrà essere sospesa. I gestori sono tenuti ad inviare la documentazione all’indirizzo PEC comune.perugia@postacert.umbria.it, anche utilizzando l’apposita modulistica che sarà resa disponibile sul sito istituzionale, nonché al Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL Umbria 1.

L’ordinanza, inoltre, prevede che i centri estivi possano essere attivati anche utilizzando le potenzialità di accoglienza di spazi delle scuole, oltre che degli oratori o di altri ambienti similari. A questo riguardo, i soggetti gestori che avessero intenzione di chiedere la disponibilità di spazi scolastici sono tenuti a contattare direttamente le Direzioni scolastiche interessate al fine del rilascio del nulla osta e il Comune utilizzando la seguente mail: l.cipriani@comune.perugia.it.

Per quanto concerne i contributi, previsti dall’art. 105 del Decreto-Legge n. 34/2020, finalizzati a sostenere le famiglie, la Regione Umbria ha chiesto ai Comuni di presentare entro il 10 giugno una manifestazione di interesse ad attuare i centri estivi al fine di consentire il trasferimento delle informazioni al Ministero con delega per le politiche familiari, il quale dovrà provvedere al riparto delle risorse a livello nazionale previa intesa in sede di Conferenza unificata.

Il Comune di Perugia ha già inviato la scheda alla Regione ed espresso la piena disponibilità ad attivare i centri estivi, grazie al lavoro degli uffici guidati dal Vice Sindaco Gianluca Tuteri, che si è occupato in prima persona della questione. Nel momento in cui si avrà certezza delle risorse messe a disposizione a livello nazionale e delle relative modalità di utilizzo sarà possibile impostare un percorso condiviso che dovrà condurre alla destinazione di dette risorse al sostegno delle famiglie e all’assistenza ai bambini e ragazzi disabili accolti nei centri estivi.

A questo proposito si segnala che l’INPS ha dato avvio alla procedura per la presentazione delle domande del bonus per la comprovata iscrizione ai centri estivi, previsto dall’art. 72 del Decreto-Legge n. 34/2020. La domanda deve essere presentata on line sul sito web dell’Istituto.