Castiglione del Lago e le giornate europee patrimonio

63
 

Inaugurazione del Museo della civiltà contadina “Il granaio della memoria”. Domani presso la Chiesa di San Felice Papa convegno, visite e laboratori sulle tradizioni popolari

Verrà inaugurato domani sabato 25 settembre, presso la Chiesa di San Felice (Sanfatucchio), il Museo della civiltà contadina “Il granaio della memoria”.

Ricavato all’interno della cosiddetta Casa del Contadino, di recente ristrutturazione, il Museo è adiacente alla Chiesa parrocchiale di San Felice Papa. Gli arredi e gli oggetti in essa contenuti preservano intatta la memoria di un certo tipo di vita rurale, con le sue abitudini e tradizioni ormai tramontate. Oltre alla Casa del contadino, negli spazi della ex sacrestia è stata ricavata una Biblioteca che ospita una collezione di circa 800 volumi, provenienti tutti dalla raccolta personale del parroco Don Remo Serafini. Testi di storia e tradizioni locali umbre, etnomusicologia, linguistica, fotografia, agiografia, raccolte di fiabe, leggende e racconti popolari.

L’inaugurazione de “Il granaio della memoria” è inserita nell’ambito delle Giornate europee del patrimonio organizzate dal Consiglio d’Europa (Ufficio di Venezia) in collaborazione con l’Unione Europea, l’associazione di promozione sociale “Faro Trasimeno”, insieme a numerose realtà locali. La giornata avrà come tema “Il patrimonio culturale immateriale tra società civile,ricerca e istituzioni” ed è patrocinato dal Comune di Castiglione del Lago.

I lavori inizieranno alle 10 con i saluti istituzionali di Luisella Pavan-Woolfe (Direttrice del Consiglio d’Europa, ufficio di Venezia), del sindaco di Castiglione del Lago, della responsabile di Faro Trasimeno Mariella Morbidelli e di Maria Grazia Virgilio, coordinatrice del progetto “San Felice, granaio della memoria e biblioteca della cultura popolare contadina”.

Introdurrà i lavori Luciano Giacchè, coordinatore della comunità patrimoniale di Faro Trasimeno: interverranno Daniele Parbuono, Stefano Fabbroni, Paola Bertoncini, Mario Tosti e don Remo Serafini che presenterà i libri “Nonno Pippo, tradizioni di civiltà contadina tra fede e miseria a ridosso del Trasimeno” e “I ricordi di un prete di più di ottanta anni”.

La visita al Museo sarà  poi possibile per tutto il pomeriggio, durante il quale saranno attivi anche laboratori di Memorie Sonore a cura di Riccardo Toccacielo dell’associazione Officina Sonora, Canti e Discanti a cura di Roberto Leonardi dell’associazione Lottava Rima, Fibre tessili a cura di Mario Morellini e laboratorio linguistico a cura di Claudia Stella Rodriguez.

Chiuderà la giornata l’esibizione della Banda Musicale di Sanfatucchio.