Appalto mense, anche il M5S scrive all’Anac

1026
Torna la mensa nelle scuole di Norcia e Cascia
 
 

“A seguito della missiva inviata dal sindaco Leopoldo Di Girolamo all’Autorità Nazionale Anticorruzione nella giornata di martedì sulla gara per l’appalto delle mense, anche il M5S ha scritto una lettera al Presidente Raffaele Cantone”. Lo ha comunicato il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Palazzo Spada, attraverso una nota diffusa nella serata di ieri. “Alla stessa lettera – si legge nella nota del M5S – abbiamo avuto molta cura di allegare tutto il materiale in merito ai debiti fuori bilancio, alle caratteristiche dell’appalto, nonché tutta la documentazione in merito alla proroga-rinnovo del 2013”. “Il sindaco invece, nella sua nota, non fa alcun riferimento al fatto che, a quanto si apprende dagli organi di stampa, lo stesso capitolato di gara inviato all’autorità sarebbe oggetto di indagini da parte della magistratura. Fortunatamente c’è il M5S sempre pronto ad intervenire a supporto delle istituzioni, per fare piena luce e garantire la massima collaborazione e trasparenza. Insomma, anche questa volta, nessuno potrà utilizzare l’autorità per farsi scudo e delegittimare il lavoro della magistratura tantomeno per giustificare la volontà di trovare una scusa per l’ennesima proroga di un appalto su cui si addensano nubi oscure”. Il gruppo consiliare del M5S annuncia infine l’intenzione di portare in consiglio comunale “una proposta di delibera per richiedere un’azione ispettiva da parte dell’autorità su tutti gli appalti degli ultimi anni, contratti direttamente dall’amministrazione, dalle partecipate e dagli enti collegati, come ad esempio l’ATI4”.