A Foligno la presentazione del libro Life is a joke sulla vita di Giacomo Innocenzi

344

Grande partecipazione alla presentazione del libro di Maria Rita Angelini

   

«I suoi occhi mi hanno dettato ogni parola di questo libro. Nonostante la malattia abbiamo trovato nuovi modi di comunicare»

La magia ha il potere di rendere le cose migliori di come sono nella realtà e ieri (26 maggio) questa magia ha fatto da contorno a casa di Giacomo Innocenzi, a Foligno, dove si è tenuta la presentazione di “Life is a joke” (Futura Libri), libro che ne descrive la vita raccontata dalle parole della mamma Maria Rita Angelini.

Una presentazione molto sentita e partecipata, moderata dalla giornalista Donatella Binaglia, che ha visto il giardino gremito tra amici, parenti, medici, amministratori locali e cittadini, nonché da molte delle persone intervistate nel format “Pour Parler” ideato e realizzato anni indietro proprio dal 39enne folignate affetto da una “anomalia”, così come Giacomo chiama la sclerosi multipla.

Attraverso il format “Pour Parler” Innocenzi è riuscito a conoscere e ad ascoltare storie e in dieci anni ha intervistato 600 persone tra persone comuni e vip, passando per DJ Ralf, Gianluca Grignani e Carlo Verdone.

Giacomo, insieme ai suoi due angeli custodi Benito e Gabriele che mai lo lasciano, ha presenziato l’appuntamento con la madre e con il suo caratteristico sguardo che lascia trasparire l’anima viva e pulsante che lo contraddistingue, a dispetto della sua malattia e della sedia della quale non può più fare a meno. D’altro canto, come ama ripetere: «La vita è bella e vale la pena viverla… sempre».

«Ho pensato di scrivere questo libro, per raccontare le emozioni, la quotidianità, i sorrisi pieni di gratitudine che mi arrivano dal mio adorato figlio – spiega Maria Rita Angelini – Il suo esprimersi con gli occhi e con il cuore, va oltre il linguaggio del corpo e la voce. Mi sono fatta coraggio e ho voluto descrivere il nostro bellissimo percorso di vita e di amore».

Durante la presentazione si sono susseguite alcune letture tratte dal libro a cura di Ambra Cenci, Alice Berrichillo e Luca Casini. Quest’ultimo amico fraterno che ha realizzato il sogno di Giacomo di andare in vacanza in Spagna a divertirsi, così come dovrebbero tutti i giovani della sua età.

«Quello che non fa una mamma per suo figlio – le parole di don Giovanni Zampa  – Nulla è impossibile a chi crede (un altro mantra di Giacomo). La forza con cui affronta la sua malattia è esempio per tutti noi».

Questo libro che si legge in poco tempo è in grado di regalare grandi emozioni lunghe. Il ricavato della vendita sarà, in parte, devoluto all’Aism.