Usl Umbria 1: due sospesi perché rifiutavano vaccino, chiedono di poter essere immunizzati

101
epa09328161 A health worker holds a vial of the Pfizer- BioNTech Comirnaty Covid-19 vaccine at a vaccine center in Colombo, Sri Lanka, 07 July 2021. Following approval by the World Health Organisation for Pfizer- BioNTech and Moderna vaccines to be administered as the second dose for those who have received Astra-Zeneca as the first dose, Sri Lanka is the third South Asian country to receive and begin the vaccination process. The Maldives and Bangladesh are the first and second countries respectively to receive this vaccine through the WHO’s COVAX facility, according to the UNICEF. Sri Lanka is currently using Oxford AstraZeneca, China's Sinopharm, Russian Sputnik V, Covid -19 vaccines for the Vaccine rollout. Meanwhile, Sri Lanka is currently experiencing a serious shortage of Oxford AstraZeneca (Covishield) vaccine, to be given as a second dose. EPA/CHAMILA KARUNARATHNE
 

Usl Umbria 1: due sospesi perché rifiutavano vaccino, chiedono di poter essere immunizzati .Si tratta di due dei dieci dipendenti della Usl Umbria 1 ai quali inviate sono state inviate le lettere

Hanno chiesto di poter essere vaccinati per il Covid due appartenenti al personale sanitario dell’Usl Umbria 1 ai quali sono state inviate le lettere di sospensione per non avere adempiuto all’obbligo. Dieci le lettere di sospensione inviate soprattutto al personale “di comparto”, quindi non medici.

Per altri 40 dipendenti della Usl 1 è stata accertata l’inadempienza all’obbligo vaccinale e se nei prossimi giorni non sarà trovata per loro una diversa collocazione (che non metta a rischio utenti e il resto del personale) anche per loro scatterà la sospensione.