Una lettera per dire grazie ai medici

800
 

Una paginetta scritta a mano e spedita per posta. Indirizzata a chi ha curato una grave malattia e che ora si vuol ringraziare. Tina e Giulio – una coppia di coniugi umbri – hanno preso carta e penna per scrivere:

“Abbiamo la nostra età, ottanta suonati, eterni non siamo, ma, quando il Padreterno chiamerà, non sarà per effetto della malattia che lei ha curato e guarito con estrema professionalità, umanità e amabilità”.

Il destinatario del messaggio – riferisce in una nota l’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera – è il dottor Francesco Di Candilo, dirigente medico della struttura di Malattie Infettive del Santa Maria della Misericordia e all’intero personale del reparto.

Fonte: Ansa.it