Umbria, il 12 giugno sette comuni al voto per le elezioni amministrative

117

Solo Narni e Todi superano i 15 mila abitanti

 

Sono sette i comuni umbri che il prossimo 12 giugno saranno chiamati al voto per le elezioni amministrative che porteranno al rinnovo dei consigli.

 

Oggi, 14 maggio, alle ore 12 la chiusura dei termini per la consegna delle candidature.

 

 

    Le città più importanti, in termini numerici, che andranno alle urne sono Narni e Todi, dove è prevista anche l’ipotesi del ballottaggio visto che superano i 15 mila abitanti.

    Ecco tutto i candidati a sindaco dei sette municipi al voto.

    A Narni sono quattro gli aspiranti sindaci: Lorenzo Lucarelli, l’attuale assessore alla Cultura e allo Sviluppo economico, sostenuto da Pd, Psi, M5s, Lista civica Lucarelli sindaco e Unità per Narni sinistra civica ecologista; Cecilia Cari appoggiata da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Rinascimento; Roberto Pei sostenuto da Rifondazione comunista; e Maurizio Bufi con l’omonima lista civica.

    A Todi i candidati a sindaco sono tre: l’uscente Antonino Ruggiano sostenuto da Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, Todi tricolore e Per Todi con Ruspolini; Fabio Catterini appoggiato da Pd, M5s, Sinistra per Todi e Civici per; Floriano Pizzichini sostenuto dalle liste Progresso per Todi, Todi civica e Azione.

    A Deruta sono due i pretendenti alla fascia tricolore: il sindaco uscente Michele Toniaccini con Cittadini per Deruta e Raffaella Diosono con Rilancio e futuro.

    In Valnerina tre i Comuni al voto. A Cascia scende in campo solo il sindaco uscente Mario De Carolis con Patto per Cascia; a Monteleone di Spoleto i candidati sono l’uscente Marisa Angelini con Paese è futuro, e Francesco Pasquali con la lista Aria nuova ripartiamo.

 Infine a Poggiodomo altra sfida a due, tra Filippo Marini con Poggiodomo per tutti e Marina Amori con Crescere insieme.

Il settimo Comune al voto è Valtopina dove si sfideranno Lodovico Baldini con la lista Esperienza, competenza, innovazione per Valtopina e Gabriele Coccia con Valtopina progetto comune.