“Umbria Factory Off”, ultimo appuntamento musicale prima della pausa estiva

128

Sabato 8 giugno (ore 21.15) al Teatro Subasio di Spello concerto dell’ensemble acustico, elettrico ed elettronico Ethnet. Il gran finale poi a settembre con l’anteprima del nuovo progetto teatrale/istallativo di Michele Bandini.

   

 

Ultimo appuntamento musicale di “Umbria Factory Off” prima di riprendere poi a settembre per il gran finale della rassegna multidisciplinare. A far da preludio alla pausa estiva sarà la musica dell’ensemble acustico, elettrico ed elettronico Ethnet, in programma sabato 8 giugno (ore 21.15) al Teatro Subasio di Spello, dopo i recenti suggestivi concerti della coppia Bono-Burattini e della formazione internazionale multietnica Le Cri du Caire, rispettivamente a Foligno e Montefalco.

Con gli Ethnet, che già dal nome evoca sia musica etnica sia un combo jazz, ma anche “il “net(work)”, la rete, melodie e suggestioni ispirate da diverse tradizioni si mescolano con improvvisazioni, timbri ed armonie occidentali. Come in un porto del passato, dove per pochi giorni attraccano vascelli carichi di merci che emanano profumi esotici e lontani, con ciurme abbigliate in maniera bizzarra e dai linguaggi misteriosi, così in Ethnet, brani antichi ed ispirazioni tradizionali hanno la possibilità di attraccare, farsi conoscere, fondersi e contaminarsi col qui ed ora dell’ensemble, rivivendo una sorta di nuova autenticità, attraverso altri strumenti, altre narrazioni ed arrangiamenti originali.

La formazione è composta dal cantante, compositore, polistrumentista Manolo Rivaroli (voce, percussioni, bouzouki), Gabriele Russo (violino, ribeca, nickelharpa, voce), co-fondatore degli ensemble musicali Micrologus (medievale) e Sonidumbra (tradizionale umbra), Francesco D’Oronzo (chitarra, live electronics, voce), collaboratore tra gli altri di Maurizio Solieri, Marco Masini e Ramberto Ciammarughi, Luca Marzetti (basso, contrabbasso, sitar, voce), docente, compositore, polistrumentista e studioso di sitar e musica indiana, Francesco Speziali (percussioni, voce), batterista e percussionista in ensemble e gruppi musicali con repertori dal pop al rock, dal jazz alla musica etnica e tradizionale.

Come ospiti ci saranno Stefania Romagnoli ed Elisabetta Brodoloni, alle voci.

Sarà quindi ancora il suono protagonista del cartellone multiforme e versatile di eventi e spettacoli di teatro, danza, musica e performing arts realizzato da ZUT! in location affascinanti di diversi comuni dell’Umbria.

“Umbria Factory Off” si concluderà poi a settembre con l’anteprima del nuovo progetto teatrale/istallativo di Michele Bandini, sviluppato in collaborazione con l’artista e architetto Maël Veisse.

“Umbria Factory Off” [L’intervento è stato realizzato con il sostegno dei Fondi PR – FESR 2021-2027 – Priorità 1 – OS 1.3. – Azione 1.3.4. Bando per il sostegno di progetti nel settore dello spettacolo dal vivo – anno 2023] è un programma multidisciplinare dedicato ai processi di creazione contemporanea e curato da ZUT! di Foligno che vede ogni anno la presenza di ospiti nazionali e internazionali non solo a teatro, ma anche in luoghi storici e spazi non convenzionali per assaporare la magia delle arti performative a 360 gradi.

La rassegna, sezione off del progetto UMBRIA FACTORY, è l’occasione di tenere viva l’attenzione su quanto di interessante offre il panorama teatrale, performativo e musicale italiano e straniero per accompagnare il pubblico alla prossima edizione di “Umbria Factory Festival”.

 

Info e biglietti

Prenotazioni: uff.tickets@gmail.com o whatsapp. + 39 3890231912