“Trasimeno Flippers Summer Camp”

303

“Trasimeno Flippers Summer Camp”. Dieci giorni a tutto sport tra Passignano, Magione e Tuoro. Presentata la decima edizione. Gli alunni della Dalmazio Birago creano divisa e loghi

Dieci giorni a tutto sport nell’area nord del Trasimeno. I comuni di Passignano, Magione e Tuoro si preparano a ricevere l’arrivo di duecento giovani, di età compresa tra i sei e i 13 anni, per la decima edizione del “Trasimeno summer flippers camp”.

Dal 12 al 22 giugno le strutture sportive dei tre comuni accoglieranno decine di bambini e ragazzi per un’esperienza di divertimento e di socialità che è andata crescendo nel tempo, allargandosi ad una molteplicità di discipline. Dalla vela al sup, dalla pesca alle bocce, il ventaglio di offerte per questo decimo Camp è molto ampio. Senza trascurare naturalmente gli sport tradizionali di squadra come il basket, il calcio e il beach volley.

La presentazione della manifestazione si è svolta martedì nella Sala consiliare di Passignano alla presenza degli amministratori dei tre Comuni coinvolti.

“Il nord del Trasimeno – ha affermato il sindaco di Passignano Sandro Pasquali – si unisce sotto il segno dei ragazzi. La manifestazione è contraddistinta da una socialità viva che è fondamentale per la nostra comunità”.

Per il consigliere comunale di Magione Vanni Ruggeri il “Trasimeno summer flippers camp” è il primo ad aver scommesso in una logica territoriale e sulle nuove generazioni, mentre per la neo sindaca di Tuoro Maria Elena Minciaroni la manifestazione ha il pregio di coniugare il divertimento con la disciplina sportiva, facendosi interprete di messaggi sani e positivi.

La presentazione della nuova edizione è stata affidata al coordinatore Stefano Rossi che ha puntato l’attenzione sulla natura multidisciplinare del Camp e sulla sua capacità di essere inclusivo.

Oltre al programma sono stati presentati la divisa e il logo, frutto della creatività e dell’ingegno degli alunni dell’Istituto Dalmazio Birago che hanno partecipate al concorso di idee indetto dagli organizzatori per celebrare la decima edizione. La maglia ufficiale, mostrata in anteprima martedì pomeriggio, è stata disegnata dagli studenti Miriam Carlani, Aurora Coccolini, Carolina Crescenzi, Diego Bavone e Mattia Nicoletti. Due invece i loghi premiati, il primo realizzato dai giovani Alessia Vannucci, Lorenzo Bertini, Filippo Cottini, Ettore Pannaccio e Christian Ulivieri; il secondo da Tommaso Cecchini, Gabriele Giambra, Pietro Rossi e Matteo Scoscia. Il progetto è stato seguito dall’insegnante Tiziana Guerrini.