Terremoto, i geometri fanno il punto sulla gestione dell’evento e la prevenzione

653
Formazione professionale: geometri a confronto

‘Gli eventi sismici prima, durante e dopo. La professionalità del geometra per una corretta gestione del territorio’. È questo il titolo e il tema del convegno in programma Centro congressi ‘Aldo Capitini’ di Perugia, martedì 24 gennaio, alle 9. Ad organizzarlo l’Itet ‘Capitini-Vittorio Emanuele II-Di Cambio’ di Perugia in collaborazione con il Centro di formazione e ricerca ‘Nicola e Giovanni Pisano’, il Collegio dei geometri e geometri laureati e i dipartimenti Costruzione, ambiente e territorio (Cat) degli istituti tecnici della provincia di Perugia. I lavori si apriranno con i saluti di Enzo Tonzani, presidente del Collegio dei geometri di Perugia, e Silvio Improta, dirigente scolastico dell’Itet. Interverranno Massimo Mariani, membro del Consiglio nazionale ingegneri e presidente dell’European council of civil engineers, Vincenzo Piro per il Comune di Perugia, Francesco Santucci per i Vigili del fuoco, Luca Montagnoli per la Protezione civile e il sindaco di Cascia Gino Emili. Tra gli argomenti trattati, l’analisi dei dissesti provocati dal sisma del 2016 in Italia centrale e una riflessione sulla vulnerabilità delle strutture, l’illustrazione del Piano comunale di protezione civile, gli scenari di rischio e l’attività di prevenzione a Perugia, la pianificazione dell’emergenza, la gestione dell’evento sismico e il coordinamento come punto focale nella gestione degli interventi. Verrà, inoltre, spiegato come avviene la verifica delle strutture, il rilevamento dei danni e il coordinamento delle squadre di rilevatori. Infine, Emili presenterà le sue soluzioni su come diminuire le criticità del dopo sisma e velocizzare l’iter edilizio e contributivo.