Terremoto, “Arca Idee” per rilanciare Norcia

550

Un’arca delle idee per attraversare il presente e pensare al futuro di Norcia, dopo il terremoto. “A fine gennaio lanceremo un bando internazionale per raccogliere fondi, esperienze e progetti da ogni parte del mondo, ma l’arca sarà anche un luogo fisico sicuro, nel quale si ri-disegnerà la nostra città da qui ai prossimi 15 anni”: Vincenzo Bianconi, presidente di “I love Norcia” (e anche di Federalberghi Perugia), spiega così il progetto che l’associazione, nata dopo la grande scossa del 30 ottobre scorso, sta cercando di far decollare insieme all’amministrazione comunale. “Puntiamo a realizzare l’arca in due anni, il sindaco Alemanno è già al lavoro per individuare l’area dove far sorgere questo spazio”, racconta Bianconi all’ANSA, riferendo di aver ricevuto anche una lettera di Renzo Piano a sostegno dell’iniziativa.