Allevatori di Norcia: “Terremoto? Il problema è la neve”

708
 

“Quella di ieri è stata una giornata difficile, ma le scosse ormai non ci spaventano più”: Franco Landi è un allevatore 70 enne di Ancarano, frazione di Norcia, dove ci sono ancora 17 persone che dormono in tenda e un’altra settantina tra roulotte e camper. “Quello che ci preoccupa adesso è il maltempo: io dormo in tenda con altre cinque persone e l’altra notte per neve e vento la tenda ci è caduta addosso, siamo salvi per miracolo”. Franco ha 150 pecore, che tiene in un capannone e per questo non vuole abbandonare Ancarano. La pensa come lui Sandro Severini, 44 anni. vive in roulotte con sua moglie e due figli piccoli. Ha solo 50 pecore ma ha in progetto di ampliare il suo gregge. Armanda Cucciarelli, 70 anni, ieri quando ci sono state le scosse si trovava nella tensostruttura-refettorio: “Non voglio andare in albergo: i muri mi fanno paura”.

Fonte: Ansa.it