Tempi stretti per i progetti Pnrr: in campo una task force di geometri specialisti

3226

Potranno assistere i Rup, soprattutto nei piccoli Comuni con pochi tecnici – Iniziativa del Collegio geometri Perugia a supporto delle pubbliche amministrazioni

   

La carenza di tecnici all’interno della pubblica amministrazione (Pa), soprattutto nei comuni più piccoli, unita ai tempi stringenti fissati dal Pnrr per portare a termine i progetti sviluppati in questo ambito, rischiano di far naufragare molte opere finanziate dal piano. Per evitare un simile rischio, il Collegio dei geometri della provincia di Perugia ha messo in piedi una task force di circa trenta professionisti, appositamente formati, i quali sono già a disposizione dei Comuni per supportarli in questo lavoro di cantierizzazione dei progetti Pnrr. Uno specifico Corso di specializzazione per assistenza al Responsabile unico del procedimento (Rup, la figura della Pa responsabile di ogni procedura di un’opera pubblica), organizzato dal Collegio perugino, si è infatti appena concluso con la consegna degli attestati ai trenta tecnici specialisti della materia. La cerimonia si è tenuta lunedì 11 dicembre al Salone d’onore di palazzo Donini a Perugia alla presenza di Enzo Tonzani, presidente del Collegio dei geometri di Perugia, Donatella Tesei, presidente della Regione Umbria, Silvio Ranieri, segretario generale di Anci (Associazione nazionale Comuni italiani) Umbria, Enrico Valentini, sindaco di Gualdo Cattaneo, e Francesca Borzacchiello, assessore a lavori e opere pubbliche del Comune di Marsciano. Proprio Gualdo Cattaneo, d’altronde, è stato tra i primi Comuni umbri a sollecitare un supporto in questo senso, con l’Anci che si è fatta interprete di questa esigenza presentandola, quindi, ai geometri perugini. Questi, a loro volta, sono perciò intervenuti mettendo rapidamente in piedi un corso di approfondimento sulla materia al quale hanno partecipato professionisti da tutta la provincia.

“Il Pnrr – ha spiegato Tonzani – ha aperto la strada a tutta una serie di progetti che si trasformeranno in cantieri, ma i Comuni, specialmente i più piccoli, non hanno personale a sufficienza per far fronte a questa grande mole di lavoro. Tra bonus e ripresa del settore edile, le Pa sono già sature di impegni e quindi in difficoltà. Abbiamo perciò pensato di formare appositamente dei tecnici e metterli a disposizione delle amministrazioni, cercando così di renderci utili e di dare il nostro contributo allo sviluppo dei territori”.

“A volte nei Comuni il personale è scarso – ha confermato la presidente Tesei – e queste nuove figure sono molto importanti per seguire i progetti, specialmente quelli che hanno una scadenza di tempo blindata. L’acquisizione di conoscenze specifiche, in questo caso da parte dei geometri, è quindi un’iniziativa molto positiva perché oggi ce n’è veramente bisogno”.

“L’esigenza nasce dai territori, ed è emersa all’interno dei gruppi di lavoro Anci – ha confermato il sindaco di Gualdo Cattaneo, Valentini –. Abbiamo perciò interessato il presidente Toniaccini che si è fatto carico di questa istanza. Da qui è nato il corso, dall’esigenza di dover cantierare i soldi arrivati dal Pnrr”.

“I Comuni – ha aggiunto Ranieri – sono i principali protagonisti dell’attuazione del Pnrr, ma le risorse che il piano mette a disposizione non prevedono attività di assistenza tecnica e quindi nessun supporto ai Rup, anche se il nuovo codice degli appalti ha provato a venire incontro a questa esigenza. Questa iniziativa dei geometri è perciò fondamentale per portare a termine ogni progetto”.

Ecco gli specialisti che potranno assistere il Responsabile unico del procedimento nei vari Comuni: Sauro Agabitini, Daniela Benedetti, Serena Berta, Maurizio Cadoni, Paola Ceccagnoli, Barbara Cicognola, Giacomo Covarelli, Daniela Crisanti, Luca D’Attanasio, Paolo Alberto Faloia, Norise Fedeli, Ferdinando Ferrigno, Mauro Loreti, Diego Marchi, Erika Mariani, Franco Masciotti, Andrea Merlini, Luca Montagnoli, Giacomo Passeri, Antonella Petrucci, Italiano Pizzoni, Marco Proietti, Alessio Pulcioni, Marco Rengo, Giulia Sabbatini, Leonardo Schiantella, Marco Seghetti, Mauro Stella, Valentina Tiburzi, Augusto Tomassini e Andrea Trabalza.