Svolta decisa sulla ricostruzione della Basilica di Norcia

68

“L’ordinanza speciale per la Basilica di San Benedetto imprime una svolta decisa al processo di ricostruzione della ‘casa’ del nostro santo, per la quale ora attendiamo di conoscere tempi certi e definiti”: così il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, commenta la firma del commissario Giovanni Legnini delle sette ordinanze speciali per la ricostruzione post sisma. Tra le quali, appunto, anche la Basilica di Norcia.

“Il testo affronta e risolve due temi fondamentali – spiega il sindaco – l’anticipo dei lavori dopo il progetto definitivo e non esecutivo, e potersi avvalere di deroghe al Codice degli appalti attraverso una procedura negoziata per l’affidamento della seconda parte dei lavori. La Basilica di San Benedetto è un luogo fortemente identitario e al quale ogni nursino si sente particolarmente legato. E’ il luogo dove la tradizione vuole siano nati i Santi gemelli Benedetto e Scolastica e quindi in un certo senso la culla della civiltà europea. Mi piace quindi pensare che la firma di questa ordinanza, avvenuta proprio alla vigilia della festa dell’ Europa, del 9 maggio, possa divenire anche simbolo dell’ ulteriore accelerazione alla ricostruzione del cantiere più grande del vecchio continente”.
La ricostruzione della Basilica è finanziata con 15 milioni di euro, di cui 6 oggetto della convenzione tra Mibact e Regione Umbria, 4 milioni a valere sulle risorse della contabilità speciale e 5 milioni dall’accordo di sponsorizzazione stipulato l’11 gennaio scorso tra il ministero della Cultura ed Eni.