Spettacoli dal vivo nei Comuni del “cratere” del sisma

432
Ancora demolizioni nelle frazioni di Norcia

Spettacoli dal vivo nei Comuni del “cratere” del sisma. Progetti finanziati con i soldi destinati all’Umbria nel riparto del contributo straordinario.

Sono cinque i progetti regionali e otto quelli di iniziativa dei Comuni del “cratere” del sisma 2016 che verranno finanziati con gli 824mila euro destinati all’Umbria nel riparto del contributo straordinario per la realizzazione di attività di spettacolo dal vivo nei territori delle quattro regioni colpite dal terremoto e il cui utilizzo è stato disciplinato da un accordo tra Regione Umbria e Ministero dei beni e delle attività culturali. La quota assegnata all’Umbria per attività da realizzare nel periodo dal 16 maggio 2017 al 16 maggio 2018 è stata suddivisa in due linee attuative: 576.800 euro per finanziare progetti d’iniziativa regionale e di maggior rilevanza, attuati direttamente dalla Regione in compartecipazione con soggetti pubblici e privati; 247.200 euro per finanziare progetti proposti dal territorio e individuati tramite avviso pubblico per la raccolta di manifestazioni d’interesse, riservato ai Comuni inseriti nel cratere sismico (Arrone, Cascia, Cerreto di Spoleto, Ferentillo, Montefranco, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Polino, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Spoleto, Vallo di Nera) e alle loro reti. Le cinque iniziative dirette della Regione sono: “Progetto Norcia” della Fondazione Perugia Musica Classica (così articolato: concerto della Sagra Musicale Umbra a Norcia del 16.9.2017; Laboratorio “Musica senza strumenti” presso l’istituto Omnicomprensivo De Gasperi-Battaglia di Norcia e l’Istituto Comprensivo Fanciulli di Arrone, 6 concerti e 24 incontri laboratoriali coinvolgenti 14 gruppi di studenti delle scuole di Arrone, Montefranco e Norcia, dall’11 dicembre 2017 al 29 marzo 2018; 1 concerto a Norcia nell’ambito della stagione degli Amici della Musica di Perugia il 25 marzo 2018).