Solidarietà e turismo: “Sempresuipedali”accelera

248

Solidarietà e turismo: “Sempresuipedali” accelera. La piattaforma del ciclismo amatoriale umbro ancora protagonista sui circuiti regionali e non solo

Non si è ancora spenta l’eco de “La 300”, la manifestazione che a fine giugno ha portato decine di amanti delle due ruote nelle zone terremotate dell’Umbria per trasmettere l’ennesimo messaggio di speranza alle popolazioni locali, che l’associazione “Sempresuipedali” si è rimessa in sella per promuovere una cospicua serie di iniziative e per organizzare nuovi eventi con il proprio marchio nell’obiettivo di attirare sempre più l’interesse dei ciclisti. Interesse che è certamente basato sull’attività fisica con le fedelissime biciclette, ma che vede allargati i propri orizzonti, oltre il semplice fatto sportivo, grazie alla filosofia di “Sempresuipedali”, che è quella di valorizzare i territori attraversati, diffondere il più possibile il senso di solidarietà e mettere in primo piano il ciclista amatoriale che durante il percorso riesce a godere dei paesaggi e accetta l’unica sfida prevista, quella con se stesso, non essendo contemplate particolari classifiche.

Il Presidente Vladimiro Volpi e il suo staff, forti del messaggio veicolato nel tempo che è quello di costituire una piattaforma per l’organizzazione di eventi ciclistici non competitivi di strada, mountain bike e triathlon e di offrire il proprio supporto per a comunicazione e la logistica degli eventi alle società ciclistiche e alle associazioni aderenti, ha intanto garantito la propria presenza alla IX edizione della cicloturistica “I borghi più belli d’Italia” che l’ASD Team Matè di Magione ha organizzato per il prossimo 25 agosto a Castiglione del Lago. Inserito nel circuito “Italian ciclotour”, si tratta di un raduno non competitivo unico nel suo genere che riesce bene ad evidenziare la storia e la bellezza dei borghi umbri e che negli anni ha visto la partecipazione di atleti provenienti da tutto il mondo: Giappone, Belgio, Austria, Australia e Olanda. Testimonial della manifestazione sarà Luca Panichi, lo “scalatore in carrozzina” che in queste occasioni va alla conquista delle vette dei Borghi più belli d’Italia e che quindi si abbina perfettamente ai valori di “Sempresuipedali”.

Una realtà, questa, che tra i propri obiettivi ha anche quello di espandersi oltre i confini regionali ed è da leggersi in questo senso il “gemellaggio” stretto con l’ASD Adria e Sibilla, realtà della provincia di Fermo della quale alcuni elementi hanno partecipato a “La 300”, che ha portato i ciclisti da Perugia a toccare Spoleto, Monteleone, Norcia, Cascia, Castelluccio e Visso. “Sempresuipedali” restituirà la cortesia in occasione dell’evento denominato “Rghiro”, una manifestazione che prevede diverse distanze per i meno allenati ed una “randonnée” di 200 km nel cuore dei monti Sibillini ed è in programma anch’essa il 25 agosto sotto l’egida del Centro Sportivo Italiano, portando i cicloturisti alla scoperta dell’entroterra marchigiano attraverso le provincie di Fermo, Macerata e Ascoli Piceno.

Con il mese di settembre, poi, l’attenzione si sposterà sulle attività dell’ultimo trimestre dell’anno che dovrebbe culminare con la terza edizione della tradizionale Festa di fine anno di “Sempresuipedali”.