Scuola, giovani e famiglie, Gianluca Tuteri (Fare Perugia con Romizi): “Abbiamo raggiunto risultati nazionali, vogliamo proseguire”

261

L’incontro con i cittadini al Barton Park, anche presenti Romizi e Scoccia

   

Un’occasione per raccontare alla città quello che è stato fatto negli ultimi cinque anni di amministrazione negli assessorati di competenza, ma anche per proporre un impegno per il futuro, in vista delle elezioni comunali dell’8 e 9 giugno, in continuità con quanto avviato. Gianluca Tuteri, vicesindaco di Perugia e candidato al consiglio comunale di Perugia nella lista Fare Perugia con Romizi-Forza Italia, ha così incontrato, domenica 26 maggio al Barton Park, cittadini ed elettori, ripercorrendo i risultati raggiunti in ambito di politiche giovanili per le famiglie, di politiche scolastiche ed edilizia scolastica e spiegando come, nel prossimo quinquennio, vorrebbe proseguire nella strada già tracciata in questi anni di amministrazione della città”.

All’incontro hanno partecipato anche Andrea Romizi, sindaco uscente di Perugia, Margherita Scoccia, candidato a sindaco di Perugia per il centrodestra, Francesca Peppucci, europarlamentare uscente e candidata di Forza Italia all’Europarlamento, e diversi membri della lista Fare Perugia con Romizi, tra cui Gabriele Giottoli, assessore comunale uscente a sviluppo economico, marketing territoriale e partecipazione attiva, e Chiara Brustenghi.

“Abbiamo raccontato poco di quello che abbiamo fatto – ha commentato Tuteri –, ma abbiamo raggiunto traguardi nazionali ed europei e questo è passato forse un po’ in sordina. Faccio parte del Tavolo nazionale della Presidenza al Consiglio dei Ministri per l’infanzia e l’adolescenza e sono stato nominato in una commissione nazionale per scrivere le politiche giovanili, due delle sei linee guida sviluppate sono modelli perugini. Il 30 maggio dovrò presentare un grande progetto che porterà una enorme quantità di fondi mai arrivati a Perugia e intercettati grazie al sottoscritto per una fascia di età che, come ho sempre dichiarato, ha bisogno di attenzione, quella degli adolescenti dagli 11 ai 18 anni. Con questi fondi ho fatto richiesta per costruire un percorso che aiuti ad armonizzare lavoro e famiglia secondo il quale i bambini possono rimanere a scuola con un servizio di doposcuola gratuito e fare sport, evitando così l’impegno pomeridiano dei genitori di far fare lori i compiti e altre attività e proteggendo i bambini delle fasce sociali meno abbienti da quelle diseguaglianze che si stratificano nel tempo”.

In ambito di edilizia scolastica, Tuteri ha ricordato come “siamo i primi ad avere raggiunto l’importante traguardo del numero di posti negli asili nido che l’Europa ha fissato per il 2030”, ma anche come “nei cinque anni in cui sono stato assessore per il rinnovamento delle scuole abbiamo investito 68 milioni di euro, nelle precedenti consiliature troverete che ogni assessore ha investito in questo ambito massimo due milioni di euro”.

Dalle politiche per famiglie e scuole a quelle per la salute.

“Noi abbiamo agito – ha spiegato Tuteri – nella prevenzione primaria come mai nessun Comune ha fatto, partendo dall’educazione dei più piccoli e da tante politiche fatte all’interno delle famiglie accompagnate dai consultori, quelle realtà sanitarie che vengono indicate come in sofferenza, noi quest’anno metteremo fondi per rinforzarli”.

“Tuteri – ha commentato Romizi – ha sempre saputo esprimere competenza e professionalità mettendo al centro della sua attività i contenuti. Ha sempre sentito come primo dovere quello di dare risposte ai cittadini, anche a quelli più piccoli in lui hanno trovato un interlocutore. Buona parte delle politiche messe in campo da Gianluca vengono ormai prese a esempio a livello nazionale”.

“Ci tenevo a esserci – ha commentato Peppucci – perché ho avuto l’opportunità di conoscere le grandi capacità di Gianluca che rappresenta una delle migliori espressioni che la lista ha messo in campo per dare forza a un lavoro di continuità che deve trovare un futuro”.

“Siamo una squadra – ha concluso Scoccia –. Ci sono tante persone che lavorano a un progetto iniziato dieci anni fa e che non può fermarsi. Gianluca Tuteri e Gabriele Giottoli hanno fatto grandi cose perché hanno messo al centro delle loro politiche la persona, hanno avuto capacità di inventare qualcosa di nuovo e attirare i giovani. Tutti insieme abbiamo dimostrato che è possibile coinvolgere la città e fare gruppo, un gruppo che ha saputo lavorare restituendo una città risanata”.

L’assessore Giottoli è intervenuto ricordando la realizzazione del progetto tecnologico ‘Gemello digitale’, anch’esso utile alla realizzazione progettualità puntuali a favore dei giovani. Giottoli ha poi concluso dichiarando come le progettualità del vicesindaco hanno portato tale lustro alla città da poter dichiarare fin da ora la sua conferma nel ruolo di vicesindaco.