Riaprono le scuole in Umbria

118
 

Riaprono le scuole in Umbria. Spello, Todi, Gubbio, San Giustino, Umbertide pronte al nuovo anno scolastico

Le scuole della regione pronte alla ripartenza in sicurezza. Il Comune di umbertide comunica che sono state riaperte le iscrizioni ai servizi scolastici comunali di mensa e trasporto per l’a.s. 2020/2021. Le domande dovranno essere inoltrate esclusivamente online, con collegamento e registrazione alla sezione Carta Servizi Scolastici (raggiungibile dalla home page del sito istituzionale www.comune.umbertide.pg.it) già operativa per la consultazione della situazione contabile e per i pagamenti dei servizi educativi e scolastici comunali. Per quanto riguarda il trasporto scolastico il servizio sarà erogato a partire dal 14 settembre nel pieno rispetto delle linee guida di prevenzione dal contagio da Covid-19. Il servizio mensa partirà da lunedì 28 settembre per tutelare al meglio i nostri studenti, in quanto la ditta appaltatrice ha richiesto ulteriori giorni per adeguare e completare l’organizzazione del medesimo ai protocolli anti Covid-19 previsti per il settore. Le modalità per procedere alle iscrizioni ai servizi scolastici comunali sono disponibili nel portale dedicato. L’iscrizione ai servizi è valida per l’intero anno scolastico. Le iscrizioni effettuate dopo tale termine saranno accolte con riserva e valutate sulla base della disponibilità di posti. Per ogni ulteriore informazione o chiarimento contattare l’Ufficio Servizi Scolastici telefonicamente ai numeri 075 9419224 – 075 9419225 (dal lunedì al venerdì ore 8.30-13.30, il martedì e giovedì anche ore 15.30-17.30) o via e-mail all’indirizzo istruzione@comune.umbertide.pg.it.

A Gubbio sono terminati i lavori di adeguamento alle normative di contrasto al Covid 19 nelle scuole del territorio e anche i servizi sono pronti per la ripartenza di lunedì 14 settembre.

“La grande sinergia – spiega l’assessore all’Istruzione Simona Minelli – tra servizi scolastici, ufficio tecnico e dirigenti, attiva in verità sin dal mese di maggio, ha fatto sì che oggi siamo pronti a dare avvio a questo nuovo, complesso, anno scolastico. Sono 17 le scuole del territorio oggetto dei lavori di adeguamento. Ora ci aspetta una ripartenza che per tutti è nuova, verso la quale guardiamo con tranquillità, consapevoli della bontà del lavoro fatto, ma anche con attenzione. Auguro in questo senso a tutta la grande rete della scuola, formata da ragazze e ragazzi, genitori, docenti, collaboratori, amministrativi e dirigenti di vivere un felice primo giorno, con la gioia e l’entusiasmo di sempre, malgrado le legittime preoccupazioni e le inevitabili difficoltà che potremo trovarci a vivere. Siamo consapevoli, tutti, di aver fatto del nostro meglio per dare il via a questo anno scolastico in tranquillità, e altrettanto certi del fatto che, in itinere, si potranno fare miglioramenti, implementazioni, modifiche. Continueremo per questo a lavorare con occhio vigile e con la consapevolezza che la scuola deve ripartire, con lo sforzo di tutti e l’impegno a fare tutti del nostro meglio”.

Dal 14 settembre si riparte anche con l’assistenza scolastica per i bambini e i ragazzi che già usufruivano di questo servizio, e con i trasporti. Tutti coloro che vorranno usufruire dei trasporti scolastici dovranno ritirare il tesserino di viaggio presso il Servizio istruzione di via Cavour: in assenza del tesserino, non sarà possibile utilizzare il servizio. In conformità alle linee guida per il contrasto al Covid, al momento della salita sui mezzi di trasporto e durante il viaggio gli alunni dovranno indossare la mascherina. Tale disposizione non verrà applicata per gli alunni di età inferiore ai sei anni e per gli studenti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo dei dispositivi di protezione delle vie aeree. I moduli relativi alla domanda di iscrizione sono disponibili sul sito www.comune.gubbio.pg.it o presso il Servizio istruzione.

L’obiettivo del Comune di Spello, invece, è garantire la ripresa delle scuole in condizioni di normalità ed efficienza nel rispetto di tutte le misure richieste per il contenimento dell’emergenza da Coronavirus. L’Amministrazione comunale ha lavorato per tutta l’estate di concerto con la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo “G. Ferraris” Maria Grazia Giampè e tutti gli altri soggetti coinvolti, per assicurare agli studenti la riapertura in sicurezza dell’anno scolastico lunedì 14 settembre. Tre i punti su cui si è concentrata principalmente l’attenzione, condivisa anche in sede di prima commissione consiliare: l’adeguamento degli spazi scolastici, il servizio mensa e il trasporto scolastico. Gli interventi di riorganizzazione, che hanno richiesto un impegno di 43mila euro, 28mila assegnati dal Ministero dell’Istruzione e 15mila stanziati dal Comune di Spello, hanno riguardato l’ottimizzazione degli spazi interni, con particolare attenzione alla metratura delle aule della scuola primaria e con la sistemazione di alcune aule che da 8 sono diventate 4. Sono inoltre state eseguite opere elettriche, nonché la tinteggiatura di alcune aule. In merito al servizio mensa della scuola primaria Vitale Rosi, attivo a partire da lunedì 28 settembre, si svolgerà come previsto dalla normativa con l’esecuzione, dopo la somministrazione di ogni pasto, di adeguata sanificazione degli ambienti. Per esigenze relative agli spazi, una sola classe consumerà in aula il pasto che arriverà già in confezioni individuali; il costo per questo servizio aggiuntivo, al fine di evitare ulteriori aggravi sulle famiglie, sarà a carico del Comune. Per il trasporto scolastico, Umbria Mobilità ha ricalibrato il servizio nel rispetto della normativa vigente, con una navetta aggiuntiva per il tratto Limiti-Acquatino-Spello.  La navetta gratuita “In Bus in centro” per il collegamento continuo Piazzale delle Querce- Piazza della Repubblica, anticiperà il servizio di 10 minuti, con partenza già dalle 7.20 per garantire più corse nel rispetto delle disposizioni anticontagio. Rimane inoltre invariata la viabilità in centro storico. Durante i primi giorni i volontari del Gruppo comunale di Protezione civile saranno di supporto alla Polizia municipale per assicurare che l’entrata e l’uscita avvenga in sicurezza. Si ricorda, infine, che le scuole sede di seggio per il referendum istituzionale – secondaria di primo grado “G. Ferraris” Spello, scuola dell’infanzia Santa Luciola e la Scuola dell’Infanzia “Quadrano” –  saranno chiuse dal 19 (la mattina del 18 lezioni regolari) e riapriranno il 24 settembre, mentre le altre svolgeranno la regolare attività scolastica. L’Amministrazione comunale, nel ringraziare la dirigente scolastica Maria Grazia Giampè e tutti coloro che hanno collaborato con impegno e professionalità, rivolge a studenti, genitori, insegnanti, educatori e personale,

“l’augurio di un buon anno scolastico in cui sarà essenziale il senso di responsabilità e la collaborazione di tutti; la scuola, come componente essenziale della comunità, richiede l’unità di tutti affinché, anche in questo particolare momento, l’anno scolastico sia sereno e ricco di esperienze”.

In previsione dell’avvio del nuovo anno scolastico, il Comune di Todi ha completato tutti i lavori di efficientamento e di adeguamento dei plessi scolastici in adempimento delle linee guida per l’emergenza Covid-19 pubblicate dal Governo a fine agosto. Il primo cittadino, Antonino Ruggiano, l’Assessore ai Lavori Pubblici Moreno Primieri e l’Assessore alla ai Servizi Scolastici Alessia Marta fanno il punto sui lavori effettuati sull’edilizia scolastica e sull’organizzazione. Il Sindaco precisa che “nelle ultime settimane il Comune ha provveduto ad effettuare diversi interventi per adeguare le strutture scolastiche alle disposizioni del Governo e consentire il rientro a scuola in sicurezza per i bambini e i ragazzi tuderti”.

“Non appena -ha commentato l’Assessore ai Lavori Pubblici Moreno Primieri- il Governo ha indicato le modalità di rientro nelle scuole, appena qualche settimana fa, ci siamo messi subito all’opera per garantire il pieno rispetto delle disposizioni di carattere sanitario. In aggiunta ai lavori di adeguamento già programmati per rispondere alle linee guida anti-Covid”.

In particolare, questi sono stati gli interventi condotti nei diversi plessi:

Scuola materna di Pian di Porto

Efficientamento energetico Pian di Porto per € 70.000,00 ai quali si è aggiunto l’intervento per € 10.000,00 per rifacimento guaina tetto, tenuto conto delle problematiche di infiltrazione più volte evidenziate. Inizio lavori 6 luglio fine lavori 9 settembre 2020.

Scuola elementare di Ponterio

Efficientamento energetico per € 98.000,00 più lavori di tinteggiatura (con approvazione di perizia) e piccolo intervento in copertura Interventi Fondi PON Anticovid € 70.000,00 Fondi assegnati a luglio. Inizio lavori 11 maggio 2020.

Plesso del Broglino

Completamento sostituzione infissi, Importo € 45.000,00 circa, inizio lavori maggio 2020.

Ulteriori lavori con fondi governativi sono potuti iniziare dopo ferragosto ed hanno interessato i plessi di Ponterio, Porta Fratta, Scuola media Cocchi, Scuola Aosta, oltre che acquisto degli arredi in consegna. A questo si aggiungono i consueti interventi delle manutenzioni.

Alla scuola Aosta infine, si è riusciti a completare gli interventi per il rilascio del CPI ed è stato montato il servoscala per l’aula informatica.

Sono appena stati consegnati i banchi previsti dal Governo; il Comune Todi, nel corso dell’estate, ha provveduto a dare pieno sostegno alla direzione didattica per lo smaltimento dei vecchi banchi e il recupero di quelli utilizzabili. Gli uffici comunali si sono inoltre impegnati al recupero di ulteriori locali al fine di aumentare il numero delle aule disponibili vista la necessità di distanziamento sociale tra le persone, alla sistemazione degli spazi esterni al fine di scaglionare l’arrivo e ingresso degli alunni in piena sicurezza. L’Amministrazione comunale intende ringraziare pubblicamente i dipendenti comunali, il personale delle scuole, i volontari della Protezione Civile, in quanto il lavoro di squadra ha permesso di provvedere in tempi record ai bisogni delle scuole di Todi, in questo delicato momento.

Questo, invece, l’augurio del Sindaco e dell’Assessore alle politiche scolastiche del Comune di San Giustino, che in vista del primo giorno di scuola hanno voluto far sentire la propria vicinanza con un messaggio di auguri a tutta la popolazione scolastica.

“Il nuovo anno scolastico è alle porte, lunedì 14 settembre la campanella tornerà finalmente a suonare. Dopo lunghi mesi di didattica a distanza, per il cui svolgimento ringraziamo i docenti, gli alunni e le famiglie che sempre hanno collaborato, ci auguriamo che le giornate scolastiche riprendano nella normalità che tanto ci è mancata. La Scuola, comunità educante, è luogo di conoscenza, apprendimento di regole, ruoli, comportamenti ma è anche luogo privilegiato in cui apprendere a relazionarsi con l’altro da sé. E la relazione e la socialità sono fondamentali nel processo di crescita e apprendimento perché insieme agli altri è più facile imparare. È per questo che siamo certi che ognuno, tornando in aula, mostrerà senso civico nel rispettare e attenersi a quelli che sono i protocolli predisposti per un rientro sicuro a scuola. Come Amministrazione ringraziamo i Dirigenti Scolastici per la collaborazione mostrata: nei mesi estivi, costante è stato il dialogo al fine di trovare la soluzione migliore alle varie problematiche e permettere così di accogliere nel modo più opportuno i ragazzi al loro rientro. Un grazie alla Dr.ssa Antonella Iunti, Dirigente dell’USR per la opportuna decisione di sdoppiamento di una Prima classe all’Istituto Comprensivo ‘L. Da Vinci’. La notizia ha rasserenato l’intera nostra comunità. Un ringraziamento agli Uffici Tecnici del Comune e a tutti coloro che, generosamente e con grande senso di responsabilità, hanno predisposto i lavori, operando per creare nuovi spazi in cui accogliere i nostri ragazzi. L’augurio – concludono il Sindaco e l’Assessore – che rivolgiamo ai nostri Alunni, Docenti, Collaboratori, Presidi e Famiglie è di poter trascorrere un anno sereno e proficuo, ricordando alle Componenti scolastiche che l’Amministrazione Comunale continuerà ad essere presente perché crede nella scuola come ricchezza irrinunciabile per diventare donne e uomini consapevoli, cittadini del mondo”.