Perugia: pubblicato l’avviso pubblico per l’adesione delle associazioni alla consulta dei giovani

206
Nella foto: Nicola Volpi

Comunicato del consigliere Nicola Volpi (Progetto Perugia)

 

Di seguito il comunicato trasmesso dal consigliere comunale Nicola Volpi (Progetto Perugia).

“A seguito dell’approvazione del Consiglio, con delibera consiliare del 31 agosto 2020, della proposta da me presentata, relativamente all’istituzione della Consulta dei giovani, è stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Perugia l’avviso pubblico per l’adesione delle associazioni del territorio alla consulta stessa. È un passaggio per il quale esprimo grande soddisfazione e confido che l’Amministrazione e le associazioni giovanili sappiano cogliere l’importanza di questa opportunità. L’atto, infatti, si basa sul riconoscimento del ruolo attivo dei giovani e delle loro associazioni di riferimento nella formazione di proposte e progetti per l’offerta di servizi e per la valutazione della loro efficacia, così come indicato dalla legge regionale n. 1/2016 e dallo Statuto del Comune di Perugia. Le istituzioni devono favorire questo approccio, in un’ottica di partecipazione attiva e di dialogo con i ragazzi. Per questo, è necessario e opportuno istituire un contesto di regolare consultazione e ascolto con l’associazionismo che ha a che fare con il mondo giovanile. Fondamentale è stata l’esperienza maturata nel Forum dei Giovani, a partire dalla candidatura di Perugia a capitale europea dei giovani negli anni 2017, 2018 e 2019 a seguito del precedente riconoscimento come capitale italiana dei giovani nel 2016: da quel momento infatti è sorto il desiderio di agire all’interno dell’Amministrazione comunale in modo da potersi interfacciare con le istituzioni in maniera più concreta. La Consulta comunale dei Giovani è un organismo permanente consultivo e di sostegno delle attività a favore dei giovani, a cui spetta elaborare documenti e proposte da sottoporre ai competenti organi dell’Amministrazione Comunale sulle tematiche giovanili, promuovere dibattiti, ricerche ed incontri su tematiche giovanili; favorire il raccordo tra le associazioni giovanili e le istituzioni locali; promuovere i rapporti con le Consulte ed i Forum presenti nel territorio provinciale e regionale e nelle altre regioni. La pubblicazione dell’avviso pubblico per l’adesione costituisce un passaggio fondamentale in vista della definitiva costituzione della Consulta giovanile, che consentirà all’Amministrazione comunale di confrontarsi con il mondo giovanile ed elaborare iniziative comuni. È uno snodo cruciale nel disegnare sempre più una città dove i nostri ragazzi possono davvero essere protagonisti attivi di idee e conseguenti progettazioni concrete. La Consulta, composta da un rappresentante di ciascuna delle Associazioni interessate, sarà il luogo di raccordo tra giovani e istituzioni: sono certo che tutti sapremo cogliere questa occasione”.