Museo di Santa Croce, torna la Rassegna corale nazionale “Città di Umbertide”

154
 
L’attività della corale cittadina “Chorus Fractae Ebe Igi” è ripresa a pieno ritmo: dopo il concerto per la Pace del 23 aprile all’Abbazia di Montecorona, le partecipazioni alle rassegne corali tenutesi a Colle Val d’Elsa (SI) e Castelcavallino (PU) nella tarda primavera e alle “Fratta dell‘800” dei primi di settembre, ecco di nuovo il gruppo impegnato nell’organizzare e proporre alla cittadinanza la diciottesima edizione della “Rassegna corale nazionale Città di Umbertide”.
Domenica 18 settembre alle ore 16.15 nella sede del Museo Santa Croce, che costituisce la cornice abituale degli eventi corali della nostra città, avrà luogo questo appuntamento che torna alla sua periodicità annuale dopo lo stop legato alla pandemia.
Interessante il programma musicale offerto dagli ospiti. La Corale del Montefeltro di Montecalvo in Foglia (PU), costituita nel 1994, diretta da Paola Saso e accompagnata da Valentino Bastianelli, presenterà una selezione del suo vasto repertorio incentrata su autori del ‘900, musiche da film e repertorio vocal-pop (arrangiamenti corali di brani di musica leggera).
Il coro Spore di Bologna, che “spunta” dal sottobosco bolognese nell’ottobre del 2009 e da allora emette suoni nell’atmosfera in maniera sistematica ed inesorabile ed è diretto da Marco Lucà, presenterà un programma che spazia dal ‘500 ai giorni nostri con particolare spazio al repertorio regionale dell’Emilia.
Il Chorus Fractae “Ebe Igi” diretto da Paolo Fiorucci e accompagnato da Lorenzo Tosi, farà gli onori di casa con alcuni brani di autori contemporanei. Come di consueto il concerto si concluderà con un’esecuzione a cori riuniti, a testimonianza di quanto le rassegne corali costituiscano un importante momento di aggregazione e condivisione.