L’Ospedale di Perugia lancia l’appello per la Notte di San Silvestro

944

L’invito a un uso corretto di botti e fuochi d’artificio nella notte di San Silvestro è stato lanciato dall’ospedale di Perugia dai responsabili della struttura sanitaria, polizia, carabinieri e vigili del fuoco. L’auspicio è che “un giorno di festa non diventi un problema sanitario” ha sottolineato il direttore generale dell’Azienda ospedaliera Emilio Duca. Dopo avere ricordato la sinergia con le forze di polizia e vigili del fuoco per la campagna di prevenzione e sensibilizzazione al corretto uso dei botti, sono stati evidenziati i principali accorgimenti da seguire: acquistare i fuochi da rivenditori autorizzati e solo da parte di maggiorenni, verificare la marcatura Ce, conservarli in luoghi adatti e asciutti, farli esplodere all’aperto. Il trend per quanto riguarda gli incidenti – è stato osservato – è confortante con una riduzione drastica negli ultimi tre anni, anche se è stato definito “molto preoccupante” il problema dei botti inesplosi nei giorni successivi Capodanno.