La presidente Tesei inaugurerà ‘UMBRIA. PATRIMONI’

242
Sarà la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei a tagliare il nastro della mostra “Umbria. Patrimoni” che inaugura domenica 17 dicembre al Complesso Museale San Francesco di Montefalco. La mostra fotografica nasce dal nuovo volume “Umbria. Patrimoni” di Giovanni Tarpani ed Elvio Lunghi, appena uscito in libreria e frutto del progetto editoriale di Maggioli Cultura e Turismo iniziato nel 2021 con la pubblicazione “Umbria. Eredità”.
Il volume e la mostra “Umbria. Patrimoni” sono un invito a viaggiare tra città e borghi dell’Umbria per scoprire un patrimonio incredibilmente unico. L’evento di presentazione si terrà alle ore 18 presso il museo di Montefalco. Insieme con la presidente Tesei interverranno il sindaco di Montefalco Luigi Titta, il direttore di Maggioli Cultura e Turismo Mauro Villa e i due autori del libro.
Al termine della presentazione sarà offerto un brindisi con i vini delle aziende aderenti al partenariato Bevagna e Montefalco Borghi di Eccellenze. La mostra è a cura di Maggioli Cultura e Turismo in collaborazione con il Comune di Montefalco.
Torna l’Umbria disegnata dagli scatti del fotografo Giovanni Tarpani e dalle parole dello storico dell’arte Elvio Lunghi, una terra dove vivere un’esperienza autentica sia in piccoli sia in grandi centri. Luoghi noti e meno noti dove conoscere opere straordinarie che appartengono alla memoria collettiva e si fanno comunità. Identità, tutela, bellezza, operosità e saper fare sono gli elementi che raccordano le 248 pagine e oltre 160 immagini di “Umbria. Patrimoni”.
Castelli, abbazie, borghi, chiese, musei che vivono la contemporaneità adattandosi ai nuovi ritmi, conservando la parte migliore di se stessi. Tema centrale del volume sono i beni culturali in tutte le loro forme, raccontati con un linguaggio vivace e arricchito da un apparato fotografico consistente. Da Assisi a Panicale, passando per Perugia, Foligno, Montefalco o Torgiano, ci sono alcuni luoghi identitari dell’Umbria.
Scrivono gli autori Elvio Lunghi e Giovanni Tarpani«Il tempo passato, insieme con quello della contemporaneità, ci permettono di vivere l’Umbria da visitatori, da turisti e da abitanti, lontani dalla velocità con cui si consuma oggi lo scorrere della vita. Per questo l’Umbria è “una terra ricca di tempo”».
Il volume “Umbria. Patrimoni” è disponibile in libreria e online nel sito e-commerce dell’editore (www.maggiolieditore.it/umbria-patrimoni.html). Un volume dalla veste grafica elegante e moderna, affidata ancora alla qualità e all’esperienza di Paul Robb, dello studio Salt&Pepper.
La mostra fotografica “Umbria. Patrimoni” sarà visitabile al Complesso Museale San Francesco di Montefalco fino al 3 marzo 2024.
“Umbria. Patrimoni”: vivere un’esperienza
“Umbria. Patrimoni”, come il precedente volume “Umbria. Eredità”, si propone di restituire il senso profondo dell’anima umbra: la sua identità culturale. Per questo il libro presenta due nuove sezioni che mostrano una terra dalla grande eredità e vitalità. La prima sezione è dedicata a due patrimoni artistici prodotti in questa terra ed oggi conservati fuori regione, ma che diventano così diffusori della conoscenza della storia dell’Umbria. La seconda ad alcuni esempi virtuosi di “patrimoni del saper fare”, che hanno in comune la produzione materiale e il riuso del patrimonio abitativo esistente, con un forte carattere di apertura al mondo che viviamo.
«Con questo secondo libro – sottolineano da Maggioli Cultura e Turismo -, che è parte di un modello originale di valorizzazione dei beni culturali proprio di Maggioli, continua il nostro invito a vivere la vivacità dell’Umbria e a godere qui di esperienze autentiche, scavando nel suo tessuto più intimo, negli angoli più segreti, osservando linguaggi e narrazioni dense di realtà».