Gualdo Tadino, Ente Giochi de le Porte: Andrea Farinacci confermato gonfaloniere

307

Gualdo Tadino, Ente Giochi de le Porte: Andrea Farinacci confermato gonfaloniere. E’ stato eletto per un altro anno dai 48 elettori delle quattro porte con ben 38 voti a favore

É Andrea Farinacci, priore di Porta San Martino, il Gonfaloniere dell’Ente Giochi de le Porte per l’anno 2020. Andrea Farinacci, già gonfaloniere nel 2019, è stato preferito dai 48 elettori delle quattro porte con 38 voti a favore, precedendo Marco Brunetti di San Donato con 4 voti e Marco Gubbiotti di San Facondino e Matteo Calzuola di San Benedetto, entrambi con 3 consensi. La cerimonia del Bussolo, ha visto sfilare un piccolo corteo storico composto dai 48 elettori, in rappresentanza delle arti e delle corporazioni presenti a Gualdo nel XV secolo, unitamente a balestrieri, chiarine, priori e maggiorenti, che si sono mossi dal palazzo comunale per raggiungere la chiesa di San Donato dove il governatore Carlo Bartoccioni, coadiuvato dai quattro maggiorenti Luigi Donnini, Edoardo Brunetti, Andrea Gramaccia ed Edoardo Ridolfi, ha messo in atto le operazioni di voto che hanno riportato alla riconferma per un altro anno di Farinacci.

Il rieletto gonfaloniere ha rinnovato la promessa dello scorso anno, ossia di migliorare lo storico palco che fa da contorno all’arengo maggiore nei tre giorni dei Giochi de le Porte e al termine degli adempimenti ha voluto ringraziare gli altri priori ed i rappresentanti delle quattro Porte per la fiducia nuovamente concessagli, invitando tutto il popolo dei Giochi de le Porte ad operare con collaborazione e buon senso.

Il priore di San Martino ha concluso complimentandosi per il lavoro svolto dalla dirigenza dell’Ente Giochi de le Porte e dall’Amministrazione comunale nell’anno 2019, auspicando per l’anno 2020 che il clima di collaborazione instaurato tra le Porte, l’Ente e il Comune possa continuare anche nel corso del 2020 e negli anni a venire.

Andrea Farinacci succede nella carica, oltre che a se stesso, a Giannantonio Gammaitoni (San Martino), che fu il primo nella storia dei Giochi de le Porte, Massimiliano Rondelli (San Benedetto), Roberto Fazi (San Facondino), Romano Giombini (San Martino), Lucio Angeletti (San Benedetto), Giuseppe Baldinelli (San Donato), Fausto Paciotti (San Benedetto), Claudio Bassetti (San Martino), Salvatore Zenobi (San Facondino), Corrado Petrini (San Donato), Paolo Campioni (San Benedetto), Stefano Franceschini (San Donato), Fabio Pasquarelli (San Facondino), Roberto Cambiotti (San Donato), Nicola Bossi (San Benedetto) e Mario Pasquarelli (San Facondino).