“Giovani in Cantiere”: il lavoro incontra le generazioni del futuro

218

Tanti studenti oggi a Orvieto. Iniziativa a Palazzo del Capitano del Popolo. Nel pomeriggio la seconda Fiera del Lavoro che fa incontrare chi cerca e chi offre opportunità occupazionali

 

Tantissimi studenti hanno riempito la sala conferenze del Palazzo del Capitano del Popolo a Orvieto dove oggi è in svolgimento la seconda giornata di “Giovani in Cantiere”. La mattinata è stata aperta dalla presidente della Provincia che ha salutato gli studenti delle scuole superiori ed ha sottolineato l’importanza del progetto “Giovani in Cantiere”, ideato dalla Provincia e finanziato da Upi nazionale con l’obiettivo di aiutare le nuove generazioni a realizzarsi nel mondo del lavoro e nella vita. La presidente parlando agli studenti ha detto loro che il futuro si realizza coltivando le proprie passioni e conseguendo una formazione adeguata alle proprie inclinazioni e al mondo che cambia rapidamente.

Stessi temi sono stati ripresi dal sindaco di Orvieto e dall’assessore regionale alle attività produttive che hanno rimarcato l’importanza di scegliere la propria strada seguendo le passioni personali e le attitudini che ciascuno ha. Queste attitudini, è stato detto, è necessario valorizzarle e scoprirle anche attraverso validi percorsi di formazione e con il supporto di strumenti, tecnologie, enti e istituzioni che oggi sono in gran numero a disposizione dei ragazzi. Accento posto anche sugli scenari lavorativi attuali e sulle opportunità offerte dalle nuove tecnologie e dalla rete.

Nel corso della mattinata sono intervenuti la direttrice dell’ufficio scolastico provinciale, Filomena Zamboni, i rappresentanti dell’Its Academy, di Arpal Umbria, della fondazione Brodolini, di Sistema Museo e di Anci. Spazio importante e qualificato anche alle imprese. Alcune delle aziende più significative dell’orvietano hanno infatti parlato agli studenti della loro esperienza e delle loro realtà aiutandoli così a conoscere direttamente alcuni spaccati del mondo del lavoro.

Dalle 14,00 è intanto iniziata la Fiera del Lavoro, la seconda dopo quella d’esordio svolta a Narni il 25 maro scorso. La Fiera è un concreto momento di incontro tra offerta e domanda durante il quale giovani e meno giovani incontrano le aziende del territorio, sostenendo colloqui e confrontandosi con le opportunità di lavoro messe a disposizione dalle imprese locali. Le prossime Fiere saranno il 29 aprile a Terni e il 12 maggio ad Amelia.

Giovani in Cantiere è un progetto promosso dalla Provincia di Terni e finanziato da Upi nazionale. E’ realizzato in collaborazione con Arpal, Anci Umbria, Its Academy e Fondazione Brodolini ed ha l’obiettivo di prevenire la dispersione scolastica, accorciare la distanza fra domanda e offerta di lavoro e dare ai giovani strumenti utili all’orientamento scolastico, personale e lavorativo.