Giornata Mondiale della Terra: Perugia capitale dell’ambiente

597

In occasione della Giornata Mondiale della Terra 2015, questa mattina presso la Sala dei Notari di Palazzo dei Priori, gremita per la massiccia presenza dei tantissimi bambini delle varie scuole che hanno partecipato al concorso “Green City, si è tenuto un incontro pubblico nel corso del quale l’Amministrazione Comunale ha presentato il progetto Perugia smart city, Perugia cresce verde”.

Si tratta, in estrema sintesi, di un progetto pensato per dare attuazione alle recenti direttive comunitarie. Lo stesso si pone come obiettivo quello di migliorare il patrimonio verde del territorio comunale, valorizzando i diversi benefici ambientali, culturali, sociali ed economici che il medesimo può svolgere a favore della comunità. Mediante il coinvolgimento di Cittadini, Associazioni del territorio ed Imprese del settore, verranno sviluppate alcune azioni, come preservare e migliorare la biodiversità; riqualificare il verde urbano migliorandone l’accessibilità e la fruizione da parte dei cittadini; diffondere una cultura ecologica; realizzare cinture verdi intorno agli abitati secondo gli obiettivi della Strategia nazionale sulla Biodiversità; migliorare le aree SIC presenti nel territorio e l’area del Tevere. Il progetto serve, in sostanza, per dare qualità al nostro verde, prestando cura alla biodiversità. E’ un’iniziativa che verrà sviluppata, se possibile, in partnership col Ministero dell’Ambiente.

I rappresentanti dell’Amministrazione hanno ringraziato tutti coloro che hanno partecipato fattivamente agli eventi correlati alla celebrazione di oggi, dalle associazioni all’Università, dal comune di Assisi all’Anci, Regione, Gesenu, ecc.

Il tema dell’ambiente per la Giunta in carica resta tema centrale soprattutto perché rivolto ai bambini. E’ da piccoli, infatti, che bisogna cominciare ad occuparsi ed interessarsi della propria città; ognuno di noi, nel proprio piccolo, deve riprendersi un pezzo di Perugia, dandogli decoro, attenzione ed amore. Va in questo senso la consegna delle aree verdi alle associazioni che hanno deciso di “sposare” il bando varato dall’Amministrazione, mettendosi in gioco. Il dato positivo è che c’è stata una richiesta diffusa di occuparsi dei parchi pubblici a conferma del fatto che ai cittadini sta cuore ogni angolo di Perugia.

Con questa nuova sensibilità – questo il messaggio della Giunta – si può crescere tutti insieme, rafforzando i legami di comunità.

Ed ancora l’Esecutivo ha sottolineato che nell’ambito delle iniziative connesse alla Giornata mondiale della terra si è voluto creare un collegamento stretto tra ambito locale e globale.

Dal Consiglio Comunale condivisione piena per il progetto della Giunta, con l’obiettivo di riservare massima cura anche ai piccoli particolari, perché sono quelli che fanno la differenza a lungo andare. Precisazione, infine, sulla consegna delle aree verdi alle associazioni: è stato detto che la finalità non è di sostituire chi è deputato alla cura dei parchi, bensì di voler coinvolgere la cittadinanza per la cura di ciò che appartiene alla città.

Nel corso dell’incontro focus su Gesenu, azienda che, tra le altre cose, da 30 anni cura l’educazione ambientale nelle scuole.

Il Presidente Marconi ha ricordato ai tanti bambini presenti che compito principale di Gesenu è contribuire a tenere pulita la città; tuttavia questo obiettivo non può essere raggiunto senza l’aiuto dei cittadini. Perché solo il contributo di tutti può permettere di realizzare quella tutela dell’ambiente che, per troppo tempo, è stato dimenticato.

“Oggi vorremmo che questo tema, ormai all’attenzione generale, diventasse soprattutto un patrimonio dei bambini”.

Gesenu – ha riferito Marconi – è presenta da 30 anni nelle scuole tramite un progetto che punta ad investire sui giovani, con l’obiettivo ambizioso di insegnare loro qualcosa di utile.

“Ciò perché l’ambiente è tutto ed è, in particolar modo, una forma di pensare; noi vorremmo quindi che proprio i cittadini ed i bambini in particolare ci segnalassero ogni criticità e che contribuissero sempre più, con comportamenti virtuosi, a potenziare una corretta raccolta differenziata, fondamentale per poi procedere al recupero dei materiali trasformandoli in autentiche risorse”.

Saluto anche da parte dell’A.D. di Gesenu Avv. Silvio Gentile. Quest’ultimo ha sottolineato che sono proprio i bambini i protagonisti della Giornata mondiale della Terra e che è compito degli adulti adoperarsi al massimo per lasciare in eredità ai propri figli un pianeta in ottime condizioni.

Durante la manifestazione, il Comune di Perugia, nell’ambito del progetto “Adotta il verde” ha consegnato simbolicamente le aree verdi cittadine alle 15 Associazioni che hanno aderito al bando pubblicato dall’Amministrazione.

Le associazioni affidatarie sono le seguenti:

1)ASSOCIAZIONE FILOSOFI…AMO SONJA LUCE per l’area verde del Parco Sant’Anna (Mq 38101)

2)ARCISOLIDARIETA’ ORA D’ARIA per l’area verde di Via Fasani (Mq 17680)

3)ARCISOLIDARIETA’ ORA D’ARIA per l’area verde di Via Torelli/Via Calindri (Mq 9240)

4)ASSOCIAZIONE RADICI DI PIETRA per il Parco della Canapina (Mq 6541)

5)GRUPPO SCOUT A.G.E.S.C.I. PERUGIA 1 per l’area verde di Via Quieta/Via del Cavallaccio (Mq 6486)

6)GRUPPO SCOUT A.G.E.S.C.I. PERUGIA 7 per l’area verde di Via Baracca (zona campo + circolo) (Mq 4200)

7)MORETTI.IT GLOBAL SERVICE per l’area verde di Via Pompili (Mq 4124)

8)ASSOCIAZIONE SPORTIVA S. EGIDIO per l’area verde di S.Egidio Via della Mongolfiera (Mq 3944)

9)ARCISOLIDARIETA’ ORA D’ARIA per l’area verde di San Martino in Campo Via Deruta Peep (Mq 3796)

10)GRUPPO SCOUT A.G.E.S.C.I. PERUGIA 5 per l’area verde di Ponte Felcino Via Messina/Via Scardazza (Mq 3000)

11)ARCISOLIDARIATA’ ORA D’ARIA per l’area verde di San Francesco al Prato (Mq 2000)

12)GRUPPO SCOUT A.G.E.S.C.I. PONTE SAN GIOVANNI per l’area verde di Pieve di Campo Via Donini (Mq 1430)

13)CONDOMINIO VIA DELLA SPIGA, 5 PONTE SAN GIOVANNI PG per l’area verde di Ponte San Giovanni Via della Spiga (Mq 670)

14)GRUPPO SCOUT A.G.E.S.C.I. PERUGIA 4 per l’area verde di Montegrillo (Area adiacente sedi Associazioni, Mq 350)

15)ARCISOLIDARIETA’ ORA D’ARIA per l’area verde degli Ex Lavatoi a Porta Sant’Angelo (Mq 116)

L’Amministrazione ha tuttavia comunicato l’intenzione di ripresentare il bando, con cadenza quadrimestrale, per procedere all’assegnazione anche di altre aree verdi.

Ed ancora Gesenu ha premiato, nell’ambito del concorso “Green city. Perugia ed Assisi: terre della sostenibilità” alcune scuole. La votazione del progetto migliore è stata effettuata direttamente on-line.

Il premio di partecipazione, con buono acquisto per materiale scolastico, è stato assegnato a: Scuola primaria di Solfagnano, scuola secondaria Pascoli di Via Cotani, scuola primaria Don Milani di Petrignano, scuola secondaria Pascoli di Via del Fosso, scuola primaria S.M.Rossa, scuola secondaria Donati Ticchioni.

Il primo premio, ossia una lavagna interattiva multimediale, è stato assegnato, invece, alla scuola primaria Comparozzi.

Successivamente alle 12 si è tenuta nel parco della Canapina la cerimonia di piantumazione di un albero di noce. Hanno partecipato il Vescovo Ausiliario di Perugia e città della Pieve Mons. Paolo Giulietti, il rappresentante della Giunta Comunale e Roberto Leoni, Presidente della fondazione sorella natura, ed il Direttore Generale del Ministero dell’Ambiente avv. Maurizio Pernice.

Le iniziative connesse alla Giornata mondiale della terra proseguono questo pomeriggio alle 16.30 con il convegno nazionale, in programma alla Sala dei Notari, sul tema: Smart city e città verdi per uscire dalla crisi.

Partecipano alla tavola rotonda i rappresentanti delle più importanti Associazioni ambientali italiane (Legambiente, Amici della Terra, Greenpeace, Cittadinanzattiva, Italia Nostra, WWF), nonché il Direttore Generale del Ministero dell’Ambiente avv. Maurizio Pernice al quale saranno affidate le conclusioni del convegno.

Per l’intera giornata di oggi il trasporto pubblico è gratuito.