Future Female, menzione speciale “donna” a famiglia Cotarella

190
   

MENZIONE SPECIALE “DONNA” DEL PREMIO FUTURE FEMALE A FAMIGLIA COTARELLA PER AVER ATTUATO EFFICACI POLITICHE DI WELFARE A FAVORE DELL’OCCUPAZIONE FEMMINILE NEL 2022

A ritirare il riconoscimento, nel corso della cerimonia che si è tenuta venerdì 3 marzo all’Antiquarium di Corciano, Dominga Cotarella, Ceo dell’azienda vitivinicola

“Se vogliamo lasciare un segno vero, piccolo o grande che sia, in questo mondo -ha detto Dominga Cotarella, ritirando il premio- lo lasceremo non tanto con le strutture che sapremo creare e sviluppare, ma con il bene che faremo”

Famiglia Cotarella è stata una delle aziende umbre che, meglio di altre, ha saputo attuare, nel 2022, strategie e politiche di welfare efficaci sia per l’inserimento che per il mantenimento dell’occupazione, in particolare quella femminile, dando un concreto esempio di attuazione della legge regionale sulle discriminazioni multiple delle donne con disabilità.

Con questa motivazione, per la seconda edizione del “Premio Future Female. Welfare e sostenibilità del lavoro femminile” è stata assegnata a Famiglia Cotarella la Menzione speciale “Donna”.

A consegnare il riconoscimento a Dominga Cotarella, Ceo dellazienda vitivinicola, nel corso della cerimonia che si è tenuta venerdì 3 marzo all’Antiquarium di Corciano, sono state la consigliera regionale Francesca Peppucci, promotrice della suddetta legge regionale, e Caterina Grechi, Presidente del Centro Pari Opportunità della Regione dell’Umbria.

Noi tre sorelle -ha detto Dominga, in rappresentanza anche di Marta ed Enrica Cotarella- abbiamo avuto la fortuna pazzesca d avere due modelli di padri coerenti e credibili che ci hanno trasmesso questi valori come punto di riferimento. Se vogliamo lasciare un segno vero, piccolo o grande che sia, in questo mondo -ha concluso- non lo lasceremo tanto con le strutture che sapremo creare e sviluppare, ma con il bene che faremo.

La stessa consigliera regionale Francesca Peppucci ha ricordato come, riguardo proprio alla legge relativa alle discriminazioni multiple delle donne con disabilità, di cui lei stessa è stata promotrice, Famiglia Cotarella si sia impegnata da subito a fare qualcosa di concreto, dando avvio alle pratiche per l’assunzione di donne con disabilità, in attuazione alla suddetta norma.

La Presidente del CPO Grechi ha, quindi, annunciato l’apertura a breve di un Point Donna Umbria per un concreto aiuto alle donne che vogliono migliorare la propria condizione lavorativa, offrendo a tutte le donne reali pari opportunità nel lavoro.

In occasione del Premio è stato anche ricordato l’impegno sociale di Famiglia Cotarella, che ha dedicato un vino, il Tellus Syrah 2020 Fiocchetto Lilla, al supporto delle iniziative di Fondazione Cotarella, Animenta e Mi Nutro di Vita, per le persone che soffrono di Disturbi del Comportamento Alimentare.

Il Premio “Future Female. Welfare e sostenibilità del lavoro femminile”, giunto alla sua seconda edizione, è stato istituito dalla Consigliera di Parità regionale, Rosita Garzi, in collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale e Culturale Sovrapensiero, nella figura della sua Presidente, Elena Capuccella, al fine di valorizzare e mettere in luce i casi virtuosi di welfare aziendale rivolto al femminile.

Il riconoscimento è stato assegnato, secondo le valutazioni dell’apposito Comitato, alle aziende Sintagma e Art Spa (prime classificate, pari merito), Umbria Energy ed Edotto (seconde classificate) e, infine, a Liomatic Spa e Techne Srl. 

Oltre a Famiglia Cotarella, che, come detto, ha avuto la Menzione speciale “Donna”, altre due menzioni -“Cultura” e “Formazione”- sono andate rispettivamente a Umbra Servizi e Forma.Azione.

Le aziende premiate hanno ricevuto, oltre all’apposito attestato della Consigliera di Parità della Regione Umbria, manufatti di pregio, realizzati, a mano, da artiste del territorio, quali Anna Lisa Piccioni “La Mì Cocca”, Graziella Bennati “Creazioni” e Marina Arene “Gioielli di Spezie”. 

I premi  sono stati curati dal GAL Trasimeno Orvietano, impegnato nella tutela di tutte quelle realtà del territorio che lavorano a favore della tradizione, e del saper fare tipico delle donne.

Alla cerimonia di premiazione, insieme alla Consigliera di parità Rosita Garzi, ai membri del Comitato di valutazione del Premio e ai rappresentanti delle aziende premiate, sono intervenuti anche Paola Fioroni, Vice Presidente dell’Assemblea Legislativa, Francesco Pace, Amministratore di Acacia Group, Tiziano Sordini, in rappresentanza di We are Team-Consulenti Patrimoniali e Massimo Piacenti, AD della All Food Spa. A moderare la cerimonia, la giornalista Donatella Binaglia, Vice Presidente dell’associazione Sovrapensiero.

Il premio Future Female si rivolge a imprese di tutte le dimensioni che all’interno del contesto regionale umbro si sono distinte puntando a modelli organizzativi veramente capaci di ascoltare e valorizzare il potenziale femminile, o che abbiano addirittura scommesso sulla certificazione di Genere, rivolta alle imprese in base al nuovo Decreto, pubblicato su GU in data 1.7.2022.