Disturbi alimentari, scende in campo il Soroptimist perugino

163

Disturbi alimentari, scende in campo il Soroptimist perugino. A Castiglione del Lago un convegno per sensibilizzare i giovani (23 gennaio 2020, ore 16.30, Palazzo comunale)

Favorire la sensibilizzazione sui disturbi alimentari, che sono diventati un’emergenza di salute mentale per gli effetti devastanti che hanno non solo sul fisico, ma anche sulla vita in generale di adolescenti e di giovani adulti. É con questo obiettivo che il Soroptmist International Club di Perugia apre il nuovo anno di attività attraverso una serie di conferenze itineranti a cadenza mensile sul territorio regionale dal titolo “Disturbi del comportamento alimentare: una epidemia della modernità”. Il primo incontro è previsto giovedì 23 gennaio p.v., con inizio alle 16.30 a Castiglione del Lago, presso la Sala Consiliare del Palazzo comunale in piazza Gramsci, 1.

“Se la diagnosi è precoce, la probabilità di uscire da queste patologie è alta e richiede un approccio psicologico individuale e familiare”

sostiene Laura Dalla Ragione, Direttore della Rete DCA dell’USL Umbria 1, nel mandare un messaggio di incoraggiamento ai genitori ed è proprio partendo da questo assunto che il Soroptmist perugino intende sensibilizzare quanti più interlocutori possibili, a partire dalla componente genitoriale.

“L’ incontro – spiega Maria Luisa Passeri, presidente del Soroptimist Club di Perugia – intende promuovere una maggiore consapevolezza sui disturbi del comportamento alimentare, che rappresentano una nuova modalità di esprimere il proprio disagio psichico, prevalentemente da parte delle donne. L’anoressia, la bulimia, il disturbo da alimentazione incontrollata sono patologie che alterano la qualità della vita dei giovani pazienti e delle loro famiglie, possono provocare conseguenze fisiche anche gravissime e sono in costante crescita nei Paesi industrializzati che veicolano sempre più modelli femminili caratterizzati dalla magrezza di figure di riferimento quali attrici, show girl, fashion blogger, modelli che diventano un obiettivo da raggiungere. Per questo è necessario che tutti affrontino queste problematiche senza sottovalutarle”.

All’incontro di Castiglione del Lago, che verrà aperto dai saluti del Sindaco Matteo Burico e dell’Assessore comunale alle Politiche Sociali Elisa Bruni, oltre al citato Direttore della Rete DCA USL1 Umbria, Laura Dalla Ragione, parteciperanno anche il Presidente dell’Associazione DCA “Bucaneve”, Maria Grazia Giannini; l’endocrinalogo del Centro DAI di Città della Pieve, Simone Pampanelli; e la psichiatra e ricercatrice presso l’Università degli Studi di Perugia, Patrizia Moretti.

I successivi incontri sono programmati per il 6 febbraio a Città di Castello e il 19 marzo a Perugia