Commercianti perugini e umbri al mercato umbro-provenzale di Tubingen

80

Commercianti perugini e umbri al mercato umbro-provenzale di Tubingen. 15 le aziende che hanno partecipato all’iniziativa

 

Si è conclusa domenica 20 settembre la 26esima edizione del Mercato Umbro-Provenzale che, ogni anno, si svolge a Tübingen nell’ambito delle relazioni di gemellaggio di Perugia con la città tedesca. Malgrado l’emergenza sanitaria, Tübingen non ha voluto rinunciare al mercato internazionale che vede protagoniste le due città gemelle di Perugia e Aix-en-Provence, proprio per dare un segnale di solidarietà e dimostrazione di amicizia, anche se si è trattato di un’edizione ridotta rispetto al passato.

Sono state quindici le aziende perugine e umbre che hanno partecipato e altrettante quelle francesi.

“Il Mercato di Tübingen – ha sottolineato l’assessore al Commercio, Artigianato e Città Gemelle Clara Pastorelli – rappresenta un primo passo verso il ritorno alla normalità, una sfida condivisa per una ripartenza fiduciosa che tutti noi ci auguriamo possa consolidarsi nei mesi a venire. Non potevamo condividere migliore occasione di questa per incontrarci di nuovo, poiché da sempre nella storia i mercati, le fiere e le piazze sono i luoghi dove le persone si incontrano, si conoscono, dialogano e condividono le loro tradizioni e saperi.  Perugia, Tübingen ed Aix-en-Provence sono tre città che negli anni hanno costruito molto insieme, hanno tracciato un percorso di amicizia arricchito da scambi, incontri e confronti fatti di nuove esperienze e conoscenze reciproche.”

Quello tra Perugia, Aix-en-Provence e Tübingen, infatti, è un gemellaggio ricco di valori e significati che in questo 2020 assume un contenuto ancora più pregnante e ricco di speranza per il superamento della difficile emergenza sanitaria.