“Come una piuma”, film made in Umbria, selezionato per il Premio “Sorriso RAI Cinema Channel”

397

Il film del regista Daniele Suraci, prodotto da MenteGlocale, è visibile gratuitamente su RaiPlay

   

Selezione importante per “Come una piuma”, documentario umbro (prodotto da MenteGlocale) del regista Daniele Suraci, che racconta la vicenda umana e sportiva di Francesca Cesarini, campionessa mondiale di Para Pole Dance e vincitrice dell’edizione 2023 di Italia’s got talent (Disney+).

Il lavoro (33 minuti) girato principalmente a Magione (PG), dove Francesca risiede, sarà in concorso al XVII Festival internazionale della cinematografia sociale “Tulipani di Seta Nera” e in gara anche per il Premio speciale “Sorriso RAI Cinema Channel”. Il Festival, organizzato dall’Associazione L’Università Cerca Lavoro (UCL), è la rassegna di audiovisivo breve che racconta, attraverso le opere cinematografiche selezionate per il concorso, storie d’autore di interesse sociale. Come si legge dal sito ufficiale: “Qui la diversità e la fragilità trovano una pluralità di narrazioni che hanno l’obbiettivo di comunicare la condizione di ogni individuo e sostenerne l’integrazione nella società italiana e internazionale. L’attenzione verso il cinema dei nuovi autori emergenti con “Tulipani di Seta Nera” si sposa, finalmente, con la doverosa opera di sensibilizzazione su delle tematiche sociali delicate e complesse”. Il festival si svolgerà dal 9 al 12 maggio 2024 a Roma.

Il film di Suraci racconta il desiderio di riuscire, la determinazione nell’affrontare la vita nonostante le difficoltà e la necessità, a volte, delle sfide. Una coming of age story, una racconto di crescita e conoscenza di sé. Un progetto nato nel febbraio del 2022 e realizzato grazie ad una raccolta fondi online, promossa dall’associazione MenteGlocale sulla piattaforma Produzioni dal basso, che ha coinvolto 103 donatori tra persone e aziende.

Dopo aver visionato le oltre sessanta opere iscritte (solo nella sezione documentari) alla presente edizione del Festival, il direttore artistico della sezione documentari, Christian Carmosino Mereu, Rai Cinema, ha deciso di selezionare Come una piuma tra le sedici opere che che concorrono per il “Premio Sorriso RAI Cinema Channel”.

La storia e le imprese artistiche e sportive di Francesca oggi sono note a livello nazionale e anche oltre (vista la vitoria dell’edizione 2023 di Italia’s got talent e la sua partecipazione anche alla versione spagnola della produzione Disney+).

Il film racconta con il linguaggio del documentario l’adolescenza di una ragazza che mette in mostra il suo corpo attraverso uno sport dove la perfezione fisica ha la sua importanza; il coraggio di mostrarsi per come si è. Il ruolo di un mentore, lo sport come via d’uscita efficace da una vita fatta (almeno sulla carta) di limiti fisici, la sua grande determinazione. La sua rinascita e il passaggio dall’adolescenza verso la giovinezza.

Una storia vera, un racconto intimo sul percorso sportivo della protagonista; sui suoi sogni e sulle sue fragilità, l’adolescenza e un amore per se stessi che, piano piano e poi all’improvviso, inizia a sbocciare. Francesca Cesarini ha scelto uno sport dove le braccia fanno praticamente il 90% del lavoro ed essere arrivata a farlo in modo eccellente è stata solo una delle soddisfazioni che è riuscita a prendersi, ancora così giovane. Il film è realizzato da Daniele Suraci, aiuto regia Giallo Giuman, fonico Daniele Scialò, interviste Giorgio Vicario. Il progetto, prodotto grazie alla raccolta fondi su Produzioni dal basso, è cofinanziato da EticaSGR e grazie al supporto di Banca Etica, Civ – Compagnia per l’innovazione e per i valori, CIV Suisse, Cancelloni Food Service, Invertika, The Pole, NaturaSì – Perugia via della Pallotta, Promovideo.

Il regista Daniele Suraci

Autore noto, di casa a Perugia, che con il suo ultimo lavoro, U scantu (Italia, 2019), prodotto dalla Nardis production srl, realizzato grazie al sostegno del MiBACT e Calabria film commission, ha vinto il Fabrique du cinema come miglior corto italiano ed è stato acquistato da Rai Cinema. Suraci ha già lavorato in altre occasioni con giovani e adolescenti e su tematiche sociali, dimostrando capacità narrative e sensibilità uniche e originali. Il suo primo cortometraggio, Il passo della lumaca, è entrato in selezione al Tiff di Toronto.

Link per vedere gratuitamente il documentario: http://bit.ly/3PWHVCV