Civica Piegaro incalza il Sindaco

218

“Le scuole del nostro Comune hanno tutte dei  problemi”

   

Il Gruppo consiliare della Civica Piegaro con il Capogruppo Augusto Peltristo e i consiglieri Roberto Pinzo e Gianmaria Tei  sono molto preoccupati per le difficoltà di vario genere che interessano tutte le scuole nel Comune di Piegaro. Ed per questo che nei prossimi giorni presenteranno delle interrogazioni al Sindaco per avere risposte chiare ed esaustive. Le problematiche riguardano il plesso di Pietrafitta sottoposto a lavori di adeguamento, dove la riapertura sembra allontanarsi per il terzo anno scolastico consecutivo, la vecchia scuola elementare a Piegaro doveva diventare sede di una comunità educativa-ricreativa, ma in tre anni nulla è stato fatto, nel plesso di Castiglion Fosco chiuderà definitivamente la scuola primaria.

“La nostra Lista – spiega Peltristo – è stata da sempre vicina al “mondo scuola” e continua ad avere a cuore la situazione scolastica nel nostro territorio che negli ultimi anni è andata sempre più in sofferenza per molteplici motivazioni. Per quanto riguarda – aggiungono i consiglieri – l’esecuzione dei lavori sul plesso scolastico di Pietrafitta, siamo preoccupati perché si paventa la reale possibilità che la riapertura sia nuovamente rimandata  e sarebbe  il terzo anno scolastico consecutivo, con conseguenti disagi per gli alunni, inoltre chiederemo la rendicontazione delle spese sostenute fino ad ora e/o preventivate dall’Amministrazione da quando è partito tale progetto, dal contratto con l’ex “Piper”, alla sistemazione delle sedi temporanee, fino al ripristino dei locali occupati, una volta ultimati i lavori sull’edificio scolastico. Nel Capoluogo Piegaro – prosegue Pinzo – l’edificio che un tempo ospitava la scuola elementare doveva cambiare destinazione d’uso diventando una comunità educativo-ricreativa residenziale per minori, centro ludico e banca del tempo, ma in tre anni nulla è stato fatto e quell’ immobile che per la comunità ha sempre rappresentato un grande significato ora è totalmente abbandonato. Purtroppo dobbiamo segnalare – conclude Tei – con grande dispiacere che nel plesso di Castiglion Fosco in questo nuovo anno scolastico chiuderà definitivamente la scuola primaria”.