Bando SMALL: la nuova misura della Regione Umbria per le micro imprese dell’artigianato e del commercio

1571

A presentarlo l’Assessore Fioroni

   

È stato pubblicato ieri nel Bollettino Ufficiale Regionale (BUR, supplemento ordinario al n.52 – Serie Avvisi e concorsi del 3 ottobre 2023) il bando SMALL, una misura che rientra nella manovra REMIX promossa dall’amministrazione regionale per favorire gli investimenti delle imprese del territorio e di cui, giovedì scorso, sono usciti i primi quattro bandi.

“Il bando SMALL rappresenta una novità assoluta rispetto al passato – ha affermato l’assessore allo Sviluppo economico, Michele Fioroni – Una misura riservata esclusivamente alle micro imprese che operano nei settori dell’artigianato e del commercio, e che, qualora ricevano un finanziamento da un istituto finanziario o da un Confidi vigilato, potranno beneficiare di un abbattimento degli interessi significativo”.

L’assessore ha aggiunto che

“con il bando SMALL mettiamo al centro le realtà più piccole puntando a raggiungere una porzione molto ampia del nostro tessuto imprenditoriale e a facilitare quell’accesso al credito divenuto sempre più difficile per le micro imprese. Inoltre abbiamo messo in campo una misura estremamente flessibile, che copre la maggior parte degli investimenti necessari ad artigiani e commercianti, sia investimenti digitali che tradizionali, consapevoli che le piccole imprese fanno fatica ad accedere ai finanziamenti pubblici, spesso troppo rigidi rispetto alle loro esigenze”.

Entrando nel dettaglio, potranno presentare domanda per il bando SMALL le imprese che siano iscritte all’albo degli artigiani o che operino nel settore del commercio e dei servizi. I beneficiari, al momento della domanda, dovranno essere in possesso di una delibera e/o contratto di finanziamento erogato da un istituto di credito o da un confidi vigilato, finanziamento della durata massima di 60 mesi. Il contributo sarà quindi calcolato come abbattimento degli interessi del 3% e potrà arrivare fino al 5%, in presenza di garanzia erogata dai Confidi.

  Per quanto riguarda l’oggetto degli interventi ammessi dal bando, sono molteplici le categorie di spesa coperte: impianti, macchinari e beni strumentali; tecnologie informatiche; autocarri; ristrutturazione dei locali, fino ad un massimo del 30% degli investimenti; marketing e pubblicità, sempre con un limite massimo del 30%. Inoltre il progetto di investimento potrà andare da 5.000 euro a 50.000 euro e le spese dovranno essere realizzate entro 9 mesi dalla data di concessione dell’agevolazione.

  La misura, in linea con gli altri bandi della manovra REMIX, sarà gestita da Sviluppumbria, il cui amministratore unico Michela Sciurpa ha sottolineato che

“è stato pubblicato un altro tassello fondamentale della manovra REMIX, che vede Sviluppumbria impegnata su più fronti, dalla ricerca, all’innovazione fino agli investimenti produttivi di varie dimensioni e tipologie. Il Bando SMALL è particolarmente significativo perché si rivolge alle imprese più piccole della nostra regione che hanno un particolare bisogno di sostegno economico e finanziario ai nuovi investimenti soprattutto in un periodo come quello attuale caratterizzato da alti tassi d’interesse sui prestiti. In queste settimane, che precedono la presentazione delle domande, gli uffici di Sviluppumbria di Perugia, Foligno e Terni saranno a completa disposizione per soddisfare tutte le richieste di informazioni e assistenza che saranno necessarie”.

  La piattaforma per la presentazione delle domande del bando SMALL sarà aperta il 5 dicembre 2023, data dalla quale sarà possibile iniziare a precompilare la propria domanda. Dal 14 dicembre al 31 gennaio 2024 sarà poi possibile effettuare l’invio e le domande verranno valutate con una procedura di tipo automatico, seguendo quindi l’ordine cronologico di presentazione delle stesse.