All’ospedale di Terni la centrale unica del ricovero

644
Morto dopo un pugno, espiantati gli organi
 

All’ospedale di Terni la centrale unica del ricovero. Attivato anche un centro d’ascolto per le persone con grave disabilità motoria

Offrire il letto giusto al paziente giusto, governando i flussi ospedalieri grazie ad un nuovo modello organizzativo che favorisce una gestione più appropriata dei posti nei singoli reparti: è l’obiettivo della Centrale unica di ricovero inaugurata dall’azienda ospedaliera Santa Maria di Terni, una novità nel panorama della sanità umbra ma ancora rara anche nell’intero territorio nazionale.

Attraverso un software, permette di conoscere in tempo reale, da ogni punto dell’azienda, quanti posti letto sono disponibili e quanti sono occupati, consentendo di presidiare e governare tutti i flussi di pazienti e i percorsi assistenziali.

E’ stato attivato anche il nuovo Centro di ascolto rivolto alle persone con grave disabilità motoria, che avranno due percorsi dedicati: uno di urgenza al Pronto soccorso e un secondo, condiviso con l’Usl Umbria 2, che faciliterà gli accessi programmati ai servizi e alle prestazioni ambulatoriali attraverso il numero verde aziendale 800.50.50.83.