Alessandra Locatelli Ministro Per le Disabilità in visita a Bastia Umbra e Assisi

200

Ha fatto visita al Centro Diurno di Riabilitazione Psicosociale gestito dalla Cooperativa A.S.A.D. e alla Presidente della Provincia di Perugia Proietti

   

La visita del Ministro Alessandra Locatelli al Centro Diurno di Riabilitazione Psicosociale gestito dalla Cooperativa A.S.A.D. di Bastia Umbra dopo aver presentato il primo G7-Inclusione e Disabilità che si terrà in Umbria il 14, 15 e 16 ottobre 2024.

Per la prima volta i Paesi del G7 si confronteranno sui grandi temi sociali che trasversalmente toccano le famiglie, i malati, i disabili.

Accendere i riflettori sui reali bisogni delle persone, sulle fragilità, sui volontari, sulle strutture, sulle tante realtà che lavorano nel sociale è   il punto focale degli incontri istituzionali fissati oggi in Umbria promuovendo progetti di inclusione concreti. Dopo l’emozionante incontro al Centro Diurno di Riabilitazione Psicosociale gestito dalla Cooperativa A.S.A.D. di Bastia Umbra, il Ministro Locatelli nel pomeriggio ha continuato le visite in Umbria a Castel Ritaldi e Giano.

“Il grande lavoro svolto è sempre legato al cuore che unisce istituzioni e persone. Lo sforzo comune è quello di passare da un approccio assistenzialistico  alla valorizzazione delle persone, attraverso l’autonomia lavorativa”.

Questo ha ripetuto il Ministro parlando con le ragazze e i ragazzi che orgogliosi hanno mostrato il loro saper fare, con le operatrici e gli operatori. Tanta dolcezza, empatia, professionalità e cuore, con un appuntamento già fissato per il suo ritorno in Umbria alla fine di Aprile.

Fare rete è proprio questo, vivere in una comunità dove i servizi sono aiuto e ascolto, le istituzioni, i professionisti, le professioniste,  i volontari, le volontarie sono al servizio della collettività,  di chi è più debole. Ad accoglierla il Sindaco Paola Lungarotti, l’Assessore alle Politiche Sociali Daniela Brunelli – Presidente della conferenza della zona sociale 3, la dirigente dei Servizi Sociali Giuseppa Anatra, il Consigliere Regionale Stefano Pastorelli,   i dirigenti sanitari del Distretto di Assisi- Bastia tra i quali la dott.ssa Ilaria Vescarelli e il dott. Marco Grignani e tante altre persone che insieme a noi hanno vissuto un pomeriggio da ricordare.

“Così le parole del Sindaco Paola Lungarotti – Una eccellenza dell’integrazione del nostro territorio che questo pomeriggio ha avuto l’onore di poter illustrare le proprie attività e finalità al Ministro Alessandra Locatelli che con la sua semplicità e spontaneità ha conquistato il cuore di tutti i presenti”.

Anche il sindaco di Assisi Stefania Proietti ha incontrato il ministro per le disabilità Alessandra Locatelli in vista dell’apertura del primo G7-Inclusione e Disabilità fissato per il prossimo 14 ottobre.

È stata l’occasione per presentare il progetto “Assisi per tutti”, di recente approvato dalla giunta comunale, che ha l’obiettivo di rendere la città più fruibile e accessibile.

“Il problema del superamento delle barriere architettoniche è comune a moltissime città d’arte – ha riferito il sindaco – ma è un dovere per le istituzioni impegnarsi insieme per eliminarle, è un problema annoso tanto è vero che anche prima di assumere la guida dell’amministrazione, scrissi all’allora sindaco e all’amministrazione comunale (era il 2003) per invitarli ad affrontare la questione dell’accessibilità del centro storico utilizzando i fondi allora messi a disposizione dal Cipe. Ma all’epoca forse c’era una mentalità poco sensibile e il mio appello cadde nel vuoto. Oggi, come ho già detto, deve esserci la volontà di lavorare tutti insieme per l’inclusione”.

Poi il sindaco ha raccontato al ministro le richieste di aiuto avanzate nel corso degli anni per trasformare Assisi in una città più accessibile, per esempio nell’ambito del Giubileo del 2025 e a vari ministeri, delle infrastrutture e del turismo. Nel frattempo con fondi comunali già stanziati sono in corso importanti progetti che vedranno l’inizio dei lavori nei primi mesi del 2025, come gli ascensori che affiancheranno la scala mobile al parcheggio di Porta Nuova.

“Infine in via sperimentale – ha spiegato il sindaco – dalla prossima settimana, periodo pasquale, abbiamo deciso di avviare un servizio, in collaborazione con una associazione socio-sanitaria del territorio, con un automezzo con personale sanitario che stazionerà al parcheggio Giovanni Paolo II e offrirà il trasporto gratuito alle persone con disabilità fino all’ingresso della Basilica di San Francesco e dal parcheggio di Porta Nuova all’ingresso al centro storico di Largo Properzio. Questa è una prima applicazione, finanziata interamente dal Comune di Assisi, del progetto che abbiamo chiamato “Assisi per tutti” e che vuole essere un primo passo per permettere universalmente di godere della bellezza della nostra città”.

Il ministro Locatelli ha accolto con attenzione la proposta del sindaco e l’ha incoraggiata ad andare avanti pensando anche a future sinergie in vista del G7 e a tal proposito si è anche parlato di come la giornata di apertura debba essere un evento volto a coinvolgere l’intera città e tutta la cittadinanza oltre alle realtà del terzo settore.