A Terni 80 esperti da tutto il mondo per il convegno sulla gestione del patrimonio

1570

Evento organizzato da Centro studi giuridici diritti consumatori, Ordine commercialisti Terni, Banca Centro, Università di Granada, Aida e Adp – All’hotel Valentino meeting internazionale con professori, ricercatori e professionisti

   

Provengono in larga parte da Spagna e Italia, ma anche da altri Paesi europei e sudamericani, i circa ottanta esperti che, giovedì 28 e venerdì 29 settembre, a Terni, hanno preso parte al convegno internazionale ‘Gli strumenti giuridici di gestione, pianificazione e protezione del patrimonio’, organizzato dal Centro di studi giuridici sui diritti dei consumatori del Dipartimento di Economia dell’Università degli studi di Perugia. Un evento realizzato in collaborazione con l’Università di Granada, l’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Terni, Banca Centro Toscana Umbria, Associazione internazionale di diritto delle assicurazioni (Aida) di Italia e Spagna e Associazione dottorati di diritto privato (Adp).

“Una straordinaria occasione di confronto e riflessione tra docenti universitari di diversi Paesi – ha fatto notare il presidente dell’Ordine dei commercialisti di Terni, Carmelo Campagna –, ma in cui si inserisce anche il punto di vista dei professionisti e degli operatori di mercato, in una due giorni che tende a fare il punto della situazione su una materia che è sempre più attuale vista anche la situazione economica. Questo appuntamento con la Spagna è diventato ormai consuetudine: loro hanno sistemi di diritto ed economia similari ai nostri, ma ci sono sfumature e contesti internazionali che ci hanno consentito spesso di mescolare e contaminare diverse esperienze, sia professionali che universitarie”.

La due giorni, che si sviluppata nel centro congressi dell’hotel Valentino, ha quindi confermato ancora una volta come Terni rappresenti ormai un punto di riferimento internazionale per gli studi giuridici. Da anni, infatti, il Centro studi promuove in città eventi di grande rilievo e spessore, che coinvolgono anche le istituzioni universitarie spagnole, con il conseguente arrivo in Umbria di decine di professori e ricercatori da tutto il mondo.

“Anche in questo convegno – ha sottolineato infatti Lorenzo Mezzasoma, direttore del Centro di studi giuridici sui diritti dei consumatori – l’aspetto internazionale è particolarmente curato e presente. Si tratta di un evento di ampio respiro in cui tra esperti discutiamo dei principali strumenti per la protezione del credito e del patrimonio, sia sul fronte delle garanzie pubbliche che di quelle private, nella famiglia e nell’impresa, con alcuni focus specifici relativamente al passaggio generazionale. Soprattutto a livello imprenditoriale, infatti, ci accorgiamo che in Italia e Spagna, spesso e volentieri, il passaggio generazionale non si riesce a gestire accuratamente”.

“È importante sviluppare l’eccellenza – ha dichiarato poi il direttore del Dipartimento di Economia, Marcello Signorelli – e noi vogliamo essere in campo anche su Terni. Il dottorato internazionale in Diritto dei consumi e il Centro studi sono un’eccellenza su Terni e vogliamo che lo diventino sempre più. È fondamentale che il Dipartimento di Economia faccia ancora di più di quello che sta facendo, anche sulla sede di Terni”.

La relazione conclusiva, con una sintesi del momento attuale e delle prospettive future, è stata affidata al professore Agustín Luna Serrano, dell’Università di Barcellona, che nel 2007 è stato insignito dall’Università degli studi di Perugia della laurea honoris causa in Giurisprudenza.