A Città della Pieve Sport “in piazza” per far conoscere le associazioni del territorio

368

Per un giorno Città della Pieve sarà una vetrina a cielo aperto di tutti gli sport presenti sul territorio. Accadrà domenica 13 settembre a partire dalle ore 10, quando, su iniziativa dell’Amministrazione comunale, si svolgerà la “Giornata della promozione sportiva e delle attività ricreative”. Non una semplice festa dello sport, ma un evento in cui in cui le associazioni del luogo diventano protagonisti e unitariamente fanno conoscere le proprie attività. Per tutto il giorno, fino alle 18.00, il centro storico di Città della Pieve, da via Icilio Vanni al campo sportivo, passando per il campetto polivalente della Pineta, si esibiranno con i propri atleti e offrendo la possibilità di provare ai visitatori, le associazioni di boxe, judo, pallavolo, tiro con l’arco. Il cortile di Palazzo Orca sarà occupato dai giochi da tavolo e gare di briscola a cura della Uisp e del Centro sociale, mentre nel cortile dell’Oratorio dei Beati Santi Fanciulli, dalle 10 alle 11, ci sarà la dimostrazione e prova della ginnastica dolce a cura dell’associazione Alice. Per viale Icilio Vanni per tutta la giornata la Uisp proporrà giochi popolari come il tiro con la fune e la corsa con i sacchi, mentre al Campo sportivo di Santa Lucia nel corso della mattina ci sarà un’esibizione dei bambini e ragazzi a cura della Associazione Pievese Calcio. Infine presso il campetto polivalente alle ore 16.00 è in programma l’esibizione dei piccoli atleti e delle atlete a livello nazionale di pattinaggio artistico. Durante la giornata presso la Rocca sarà attivo un servizio di ristoro a cura delle società sportive ed associazioni. Collaboreranno anche la Misericordia di Città della Pieve e il Terziere Borgo Dentro. Ecco un esempio di collaborazione piena che già al di là dei risultati oggettivi, ha dato i suoi frutti in termini di affiatamento e partecipazione come dovrebbe insegnarci lo sport. “In tempi difficili come questi – sostengono gli assessori comunali ai servizi sociali sport ed istruzione Barbara Paggetti e alla cultura Carmine Pugliese – in cui si incontrano enormi difficoltà a reperire finanziamenti per nuovi impianti sportivi, occorre recuperare e risaltare il ruolo di chi lo sport ‘lo fa’. Lo spirito della manifestazione – aggiungono – è quello di ritrovarci uniti al di là delle proprie peculiarità per promuovere ognuno il proprio sport o attività insieme”.