Visita aziendale alla Vitakraft per i giovani imprenditori di Confindustria Umbria

796
 

Si è riunito nella sede di Vitakraft a Castiglione del Lago il consiglio direttivo del Gruppo giovani imprenditori di Confindustria Umbria. Ospiti di Claudio Sciurpa, Amministratore Delegato Vitakraft Italia e della figlia Michela socio e responsabile delle relazioni esterne di Vitakraft e che recentemente ha rilevato e gestisce lo storico hotel Miralago di Castiglione del Lago, i giovani imprenditori hanno avuto l’occasione di visitare la sede italiana dell’azienda che sviluppa e distribuisce prodotti per animali da compagnia rispondenti al fabbisogno di un’alimentazione diversificata per ogni singola specie. Ad accogliere la delegazione dei giovani c’erano anche Nadia Sciurpa, moglie di Claudio e chef del Miralago e il figlio Thomas, socio e project manager di Vitakraft. Vitakraft Italia, come ha ricordato Sciurpa, nasce da una joint venture iniziata nel 1998 tra la multinazionale tedesca Vitakraft e l’azienda italiana “Pet Company” già leader nella grande distribuzione nazionale in molti segmenti dell’accessoristica per piccoli animali. Il marchio “Pet Company”, portato al successo grazie all’esperienza della famiglia Sciurpa, nel 1998 entra a far parte del Gruppo Vitakraft.

“Le visite aziendali costituiscono una inesauribile fonte di conoscenza – ha sottolineato Marzio Presciutti Cinti, presidente del gruppo Giovani Imprenditori – ogni realtà è un’occasione di ispirazione per chi svolge il nostro mestiere. Le radici robuste e lo spirito familiare di Vitakraft Italia e della neo acquisita Miralago sono un spinta forte a innovazione, qualità ed efficienza che si unisce alla capacità di valorizzare i propri collaboratori, fondamentali per il successo di ogni attività imprenditoriale”.

“Siamo stati particolarmente contenti di questa visita presso la nostra azienda – ha detto Michela Sciurpa a nome di tutta la famiglia – e della partecipazione così ampia del Gruppo giovani imprenditori, di cui peraltro sono orgogliosa di fare parte partecipando attivamente alle iniziative che frequentemente vengono organizzate. Trovo infatti che sia importante, ma soprattutto altamente formativo, avere la possibilità di approfittare di occasioni come questa che permettono, oltre a una conoscenza reciproca, lo scambio di punti di vista e di esperienze. Credo fortemente che oggi far parte di una associazione all’interno della quale c’è la possibilità di avere molteplici possibilità di confronto, locale ma anche nazionale, rappresenti un momento fondamentale per la strategia aziendale. Non ultimo, quello associativo è un contesto che permette la creazione di legami di amicizia e di lavoro”.