Umbrialibri 2015, aperto il bando di selezione per il “Manufatto in situ”

874
A Trevi la presentazione del libro di Guido Marangoni
 

È aperto fino a giovedì 5 novembre il bando internazionale di selezione di “Manufatto in situ 9. La carta sonora degli Orti di San Pietro”, progetto di laboratorio-residenza rivolto ad artisti visivi e sonori, curatori, architetti, operatori del territorio, studenti e che si inserisce nel programma di Umbrialibri 2015, la manifestazione di promozione della cultura e della lettura organizzata dalla Regione Umbria che si svolgerà a Perugia dal 13 al 15 novembre, nel complesso monumentale di San Pietro, per concludersi a Terni, dal 27 al 29 novembre. Per valorizzare il luogo che ospita la manifestazione, “Manufatto in situ” propone gli Orti di San Pietro (Orto Botanico, Orto Medievale e Orti didattici-urbani) come fonte e luogo d’ispirazione per la ricerca creativa contemporanea, sul tema della progettazione artistica e sonora nel paesaggio. Le dieci persone che verranno selezionate attraverso il bando saranno infatti chiamate a lavorare insieme al “visiting artist” Francesco Fonassi sul tema del paesaggio sonoro, dal 9 al 13 novembre, e a progettare un’esperienza propedeutica e un percorso sonoro tra gli Orti. I dati e i materiali raccolti verranno utilizzati per la pubblicazione della “carta sonora degli Orti di San Pietro”. Il progetto, promosso dall’associazione “Viaindustriae”, è realizzato in collaborazione con la Fonoteca regionale “Oreste Trotta” della Regione Umbria, il Centro di Ateneo per i musei scientifici e il Dipartimento di Scienze Agrarie, alimentari e ambientali dell’Università degli Studi di Perugia. Apre una serie di interventi sui luoghi acustici dal titolo “Quiet- Quieti umbre in esplorazione temporanea” promosso dalla Fonoteca regionale. Il bando è rivolto a laureandi, neo-laureati, cultori della materia, artisti visivi e sonori, curatori, architetti, operatori del territorio, a partire da istituzioni formative regionali quali l’Università di Perugia, il Conservatorio di musica di Perugia “Morlacchi”, l’Istituto superiore di studi musicali “Briccialdi” di Terni e l’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia. Partendo dall’osservazione dei luoghi, il laboratorio-residenza invita gli artisti e gli studenti ad esplorare il territorio per affrontare con un’ottica aperta la tematica progettuale del paesaggio e per definire i confini dell’intervento artistico nell’ambiente. Tre le fasi in cui è suddiviso, dopo le prime perlustrazioni e la presentazione prevista per l’8 novembre. Dal giorno successivo a venerdì 13 novembre il “workshop” si articolerà in una prima fase di conoscenza e presentazione, incontri preliminari in cui si discuteranno le linee guida del percorso, con relazioni di esperti; si passerà poi all’esplorazione territoriale con  i partecipanti dovranno esplorare il territorio per confrontarsi con la dimensione ambientale, culturale, sociale e antropologica del luogo e infine allo studio e sviluppo del progetto individuale o collettivo. Nel pomeriggio del 13 novembre è prevista l’illustrazione del percorso/mostra e dei risultati del workshop con invito a docenti, cittadinanza, istituzioni, addetti ai lavori. Il percorso rimarrà visitabile durante lo svolgimento di UmbriaLibri15. L’iscrizione e la partecipazione sono gratuiti. Entro il 5 novembre va inviata all’indirizzo di posta elettronica info@viaindustriae.it una mail con curriculum artistico (con eventuali link visitabili online al portfolio o alla documentazione) ed una breve lettera  motivazionale circa la richiesta di partecipazione al laboratorio. L’organizzazione risponderà il 6 novembre con l’eventuale esito di accettazione della domanda.