Todi: scuola Cocchi più sicura. Inaugurati i lavori. Investimento di 545mila euro

742
 

È di 545mila euro l’investimento complessivo per gli interventi di riqualificazione e messa in sicurezza realizzati sulla Scuola Secondaria di Primo Grado “Cocchi-Aosta” di Todi. I lavori sono stati finanziati grazie ai fondi assegnati al Comune di Todi dal Piano di edilizia scolastica del Governo Renzi nell’ambito del filone #scuolesicure per 395.000 euro, ai quali l’Amministrazione comunale ha aggiunto ulteriori 150.000 euro di risorse proprie per le opere di completamento. Alla cerimonia di inaugurazione, svoltasi lunedì 5 ottobre 2015, sono intervenuti il Sindaco di Todi Carlo Rossini, il Dirigente Scolastico della Scuola Secondaria di Primo Grado “Cocchi-Aosta” Giovanni Pace, la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e l’On. Giampiero Giulietti, membro della V Commissione (Bilancio, Tesoro e Programmazione) della Camera dei Deputati. Presenti alla cerimonia anche l’Assessore all’Istruzione del Comune di Todi Catia Massetti, responsabili e tecnici dei Servizi Opere Pubbliche e Manutenzioni del Comune di Todi, rappresentanti dell’impresa esecutrice dei lavori, gli studenti ed il personale scolastico dell’istituto tuderte ed il prof. Silvio Improta, preside della “Cocchi-Aosta” fino al 31 agosto ed attualmente Dirigente Scolastico all’Istituto Capitini di Perugia. Al termine della cerimonia gli allievi dell’Orchestra della Scuola “Cocchi-Aosta” si sono esibiti nell’esecuzione di due brani tratti da musiche da film.

“In questi anni di grandi difficoltà per il Paese – ha sottolineato il Sindaco di Todi Carlo Rossini – abbiamo investito, e stiamo investendo, risorse importanti nell’edilizia scolastica, per una maggiore sicurezza degli edifici. Grazie allo stanziamento del Governo per il programma #scuolesicure ed alle risorse aggiuntive del Comune di Todi, i ragazzi e le ragazze della scuola Cocchi hanno potuto iniziare il nuovo anno scolastico in un edificio ristrutturato e più funzionale. Oltre ad essere stati inseriti nel filone #scuolesicure per la Cocchi con il finanziamento statale di 395mila euro – ha continuato Carlo Rossini – il piano nazionale di edilizia scolastica del Governo ha assegnato all’Amministrazione comunale ulteriori risorse per circa 1 milione e 400mila euro per l’Aosta alla voce #scuolenuove. Siamo pienamente soddisfatti del risultato raggiunto: sugli 8,5 milioni destinati all’Umbria, a Todi ne sono arrivati ben 1,8. Un obiettivo centrato grazie al lavoro svolto dal personale degli Uffici tecnici comunali. Gli interventi sull’Aosta – ha sottolineato Carlo Rossini – sono già iniziati da una decina di giorni. Ci permetteranno di realizzare lavori di miglioramento sismico, già interamente finanziati dalla Regione Umbria con 2milioni e 300mila euro, finalizzati alla messa in sicurezza dell’intero edificio di Via del Vescovado, che, al termine dei lavori, ospiterà la scuola primaria, la scuola di prima infanzia e la scuola d’infanzia. Con questa di oggi – ha concluso il Sindaco – si apre a Todi una stagione di inaugurazioni di opere completate per circa 2,8 milioni di euro. Da qui alla fine dell’anno inaugureremo altri otto cantieri: il tetto di San Fortunato, il nuovo tratto di fogne al Cimitero Nuovo, il nuovo ascensore esterno al Palazzo dei Priori, la riqualificazione del borgo storico di Pontecuti, la nuova illuminazione del campanile di San Fortunato, l’urbanizzazione della zona di San Rocco, il consolidamento del Fosso delle Cerquette e della zona limitrofa sotto via Termoli”.

“Oggi – ha affermato la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini – offriamo  agli studenti ed a quanti vi lavorano luoghi più sicuri e funzionali. In questi anni faticosi, come Giunta regionale siamo riusciti a realizzare molti interventi di ristrutturazione, ammodernamento e messa in sicurezza in tutta l’Umbria dove ormai la maggioranza degli edifici scolastici risponde ad adeguati standard di sicurezza. Negli ultimi cinque anni per l’edilizia scolastica sono stati investiti in Umbria complessivamente 41 milioni di euro tra fondi comunitari, regionali e statali, che hanno permesso di effettuare 300 interventi. E recentemente – ha continuato la Presidente – il Governo ha approvato la prima tranche di interventi di edilizia scolastica per oltre 19 milioni di euro nell’ambito del Piano triennale presentato dalla Regione Umbria, che ammonta complessivamente a quasi 68 milioni di euro. Si tratta di oltre 30 progetti, presentati dagli enti locali, per lavori di messa in sicurezza e ristrutturazione degli edifici, anche in riferimento ad opere di adeguamento sismico, efficientamento energetico e abbattimento delle barriere architettoniche”.

SCHEDA – GLI INTERVENTI EFFETTUATI

  1. Rimozione della vecchia pavimentazione in enolium sostituita con gres porcellanato e parquet.
  2. Sulla nuova pavimentazione sono presenti pavimentazioni tattili e segnalazioni per ipovedenti e non vedenti.
  3. Interventi sulla copertura delle scale a causa di infiltrazioni
  4. Su due piani dell’edificio è stata effettuata la demolizione del massetto ed il consolidamento con rete elettrosaldata
  5. Inserimento di un giunto tecnico tra edificio-scuola ed edificio-direzione didattica
  6. Con perizia di variante inserite anche:

– Sostituzione di tutte le porte delle aule (da legno a PVC)

– Tinteggiatura delle aule

– Tinteggiatura degli uffici di presidenza e di segreteria