Terremoto, a Monteleone di Spoleto trasparenza ed impiego

1534
   

Con una nota il Sindaco di Monteleone di Spoleto spiega come vengono gestiti gli aiuti in cibo e vestiario pervenuti nel suo comune. “L’amministrazione comunale e il Gruppo della Protezione Civile comunale – afferma – hanno organizzato la distribuzione dei viveri, per famiglie, di quanto donato al territorio comunale quale comune compreso nel cratere sismico, da varie associazioni locali e nazionali di volontariato. La distribuzione delle derrate alimentari pervenute, alcune già in uso all’interno del campo di accoglienza, tutte inventariate dal gruppo comunale, avverrà nei giorni 28-29-30 novembre (dalle 14,30 alle 18) presso il parcheggio del centro storico di Monteleone di Spoleto”. “Per quanto attiene alle donazioni inerenti il vestiario – prosegue il primo cittadino -, dopo aver inventariato il materiale ed averlo diviso per taglie, si aprirà alla donazione e distribuzione presso la “Boutique della Solidarietà” e ogni famiglia potrà avere i pezzi che le sono necessari. L’Amministrazione Comunale, apre ad ogni volontario che voglia dare una mano alla distribuzione e catalogazione, responsabile del magazzino è il volontario Manuela Di Martino, presso la quale dare la propria disponibilità per accelerare le operazioni di inventario e catalogazione”. “La generosità che arriva dal volontariato – ribadisce con forza il Sindaco – è una grande cosa, e, come una grande cosa va gestita, con trasparenza ed equità. Ringrazio il gruppo dei volontari della Protezione Civile comunale che con grande costanza sin dal primo momento dell’emergenza hanno collaborato con l’Amministrazione comunale per assistere la popolazione, insieme alle forze dell’ordine presenti sul territorio”.