Terremoto, Marini: “Un contributo ai danni diretti”

707
 

“Serve un contributo legato al danno indiretto causato dal sisma alle attività produttive, dentro e soprattutto fuori dal ‘cratere’. In Umbria il contributo è assolutamente vitale per il settore turistico-ricettivo. Non è una novità assoluta, perché questo aiuto è stato dato anche nel 1997”: è quanto ha affermato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, in una intervista al Sole 24 Ore, nella quale viene affrontato il tema dei “gravi danni diretti ed indiretti” subiti dall’economia, e soprattutto dal settore turistico-ricettivo per il sisma. La presidente umbra ricorda che “dopo il 24 agosto i turisti sono scappati dal centro Italia”. “Prima del 30 ottobre (data della scossa di magnitudo 6.5) – aggiunge – avevamo segnali di ripresa; dopo il dramma è stato totale, l’impatto devastante”.

Fonte: Ansa.it