Terremoto, il Consiglio dell’Umbria chiede la seduta

734
 

Una seduta straordinaria del consiglio regionale “per dare una risposta all’emergenza e alla crisi seguita al terremoto”: la chiedono Raffaele Nevi (Forza Italia), Claudio Ricci e Sergio De Vincenzi (Ricci presidente), Marco Squarta (Fratelli d’Italia), Emanuele Fiorini e Valerio Mancini (Lega Nord). Ricordando che “la seduta si deve tenere obbligatoriamente entro 15 giorni dalla richiesta”, gli esponenti del centro destra sottolineano che “girando per l’Umbria in questi giorni si ascolta un vero e proprio grido di dolore, che sembra però non essere raccolto come si deve dalle istituzioni. A seguito del terremoto che ha fatto tanti danni diretti, e che purtroppo continua, l’Umbria è colpita al cuore dagli effetti indiretti che stanno mettendo in ginocchio l’industria e il turismo, e quindi soprattutto il commercio e le attività di servizio collegate”.

Fonte: Ansa.it