Si alza l’asticella della qualità: torna con tante novità il concorso Ercole Olivario

635

Si alza l’asticella della qualità: torna con tante novità il concorso Ercole Olivario. Dal prossimo anno gli oli che potranno accedere alle selezioni nazionali saranno 110 (e non più 100), ma dovranno ottenere un punteggio minimo di 70/100 nelle selezioni regionali che sale a 75/100 per il rush finale

Torna con diverse novità, a partire dal numero di etichette ammesse in finale e dalla nuova modalità di premiazione, l’Ercole Olivario, il concorso nazionale – giunto alla 28/a edizione – dedicato alle eccellenze olivicole italiane. Dal prossimo anno infatti gli oli che potranno accedere alle selezioni nazionali in programma dal 23 al 28 marzo in provincia di Perugia saranno 110 (e non più 100) ma dovranno ottenere un punteggio minimo di 70/100 nelle selezioni regionali. Nel rush conclusivo a livello nazionale invece, a differenza delle passate edizioni, a ricevere l’ambito tempietto di Ercole Olivario saranno esclusivamente le etichette finaliste che otterranno almeno 75/100 punti. Si alza dunque ancora di più l’asticella della qualità per la storica competizione – organizzata dall’ Unione italiana delle Camere di commercio, in collaborazione con la Camera di commercio di Perugia.